Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 1792 del 24/01/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 1792 Anno 2018
Presidente: AMENDOLA ADELAIDE
Relatore: SESTINI DANILO

ORDINANZA INTERLOCUTORIA
sul ricorso 28080-2016 proposto da:
SEA SOCIETA’ ESERCIZI ASSICURATIVI SRL, in persona del
legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata
in ROMA, VIALE MARESCIALLO PILSUDSKI 118, presso lo
studio dell’avvocato GIUSEPPE MORBIDELLI, che la
rappresenta e difende;
– ricorrente contro
COMUNE FIRENZE, in persona del Sindaco pro tempore,
elettivamente domiciliato in ROMA, VIA POLIBIO 15, presso lo
studio dell’avvocato GIUSEPPE LEPORE, rappresentato e difeso
dall’avvocato SERGIO PERUZZI;
– controricorrente avverso la sentenza n. 790/2016 della CORTE D’APPELLO di
FIRENZE, depositata il 13/05/2016;

Data pubblicazione: 24/01/2018

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio
non partecipata del 15/11/2017 dal Consigliere Dott. DANILO
SESTINI.
Rilevato che:
la Corte di Appello di Firenze ha confermato la sentenza di

s.r.l. il risarcimento del danno, a carico del Comune di Firenze,
per essere stata esclusa dalla possibilità di mediare un
contratto assicurativo e di percepire (dalla compagnia
assicuratrice) la provvigione in relazione a quattro successivi
rinnovi della polizza;
la S.E.A. s.r.l. ha proposto ricorso per cassazione, affidato
a due motivi, cui ha resistito il Comune intimato;
è stata depositata in Cancelleria proposta ex art. 380 bis
cod. proc. civ., nel senso della inammissibilità del ricorso.
Considerato che, all’esito della discussione in camera di
consiglio, è emersa l’opportunità, in ragione delle questioni
giuridiche sottese al ricorso, di rimettere il fascicolo alla
trattazione in pubblica udienza.
P.Q.M.
La Corte rimette la causa alla pubblica udienza della Terza
Sezione Civile.
Roma, 15.11.2017

primo grado che ha negato alla Società Esercizi Assicurativi

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA