Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 17525 del 18/06/2021

Cassazione civile sez. trib., 18/06/2021, (ud. 14/04/2021, dep. 18/06/2021), n.17525

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TRIBUTARIA

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. CRUCITTI Roberta – Presidente –

Dott. GUIDA Riccardo – rel. Consigliere –

Dott. FEDERICI Francesco – Consigliere –

Dott. D’ORAZIO Luigi – Consigliere –

Dott. D’AQUINO Filippo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso iscritto al n. 1917/2015 R.G. proposto da:

AGENZIA DELLE ENTRATE, in persona del direttore pro tempore,

rappresentata e difesa dall’Avvocatura Generale dello Stato, con

domicilio legale in Roma, via dei Portoghesi, n. 12, presso

l’Avvocatura Generale dello Stato.

– ricorrente –

contro

T.S., rappresentato e difeso dall’avv. Cinzia De

Micheli e dall’avv. Luigi Paolo Comoglio, elettivamente domiciliato

in Roma, via Tacito, n. 23, presso lo studio dell’avv. Cinzia De

Micheli.

– controricorrente –

Avverso la sentenza della Commissione tributaria regionale del

Piemonte, sezione n. 34, n. 715/34/14, pronunciata l’08/04/2014,

depositata il 23/05/2014.

Udita la relazione svolta nella camera di consiglio del 14 aprile

2021 dal Consigliere Riccardo Guida.

 

Fatto

FATTO E DIRITTO

1. T.S., titolare di un’impresa individuale svolgente attività estrattiva, impugnò dinanzi alla Commissione tributaria provinciale di Vercelli l’avviso di accertamento ai fini IRES, IRAP, IVA, per il 2005, che rettificava il reddito dichiarato dal contribuente, sulla base del risultato di una verifica fiscale compiuta dalla Guardia di Finanza, che aveva individuato costi indeducibili/indetraibili connessi ad operazioni oggettivamente inesistenti.

2. La C.T.P. di Vercelli (sentenza n. 18/01/2012), in parziale accoglimento del ricorso, annullò l’atto impositivo in relazione a sette delle nove fatture contestate, emesse da C.G.M. per lavori di escavazione (fatture nn. 6/05, 7/05, 8/05, 12/05, 15/05, 17/05 e 20/05), mentre confermò il recupero a tassazione degli importi delle fatture nn. 1/05 e 9/05; la Commissione tributaria regionale del Piemonte, con la sentenza in epigrafe, ha rigettato l’appello dell’Agenzia avverso il capo della pronuncia di primo grado favorevole al contribuente.

3. L’Agenzia ha proposto ricorso con tre motivi e il contribuente ha resistito con controricorso.

4. Il contribuente, con istanza del 16/03/2021 (depositata 01/04/2021), ha dichiarato di avere presentato domanda di definizione agevolata, ai sensi del D.L. 23 ottobre 2018, n. 119, artt. 6,7, convertito con modificazioni dalla L. 17 dicembre 2018, n. 136; ha prodotto la domanda di “condono” e la quietanza di versamento dell’importo netto dovuto (Euro 2.291,76), quali atti notificati tramite PEC all’Agenzia delle entrate, ai sensi dell’art. 372 c.p.c.; ha chiesto, in conclusione, che sia dichiarata la cessazione della materia del contendere, con compensazione integrale delle spese di lite.

5. Va quindi dichiarata l’estinzione del giudizio, la cessazione della materia del contendere, ai sensi del D.L. 23 ottobre 2018, n. 119, art. 6, comma 13.

6. Le spese del giudizio estinto restano a carico della parte che le ha anticipate.

P.Q.M.

la Corte dichiara l’estinzione del giudizio, ai sensi del D.L. 23 ottobre 2018, n. 119, art. 6, comma 13 e cessata la materia del contendere; dispone che le spese del giudizio estinto restino a carico della parte che le ha anticipate.

Così deciso in Roma, il 14 aprile 2021.

Depositato in Cancelleria il 18 giugno 2021

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA