Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 17128 del 17/08/2016


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile sez. lav., 17/08/2016, (ud. 25/05/2016, dep. 17/08/2016), n.17128

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE LAVORO

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DI CERBO Vincenzo – Presidente –

Dott. BALESTRIERI Federico – Consigliere –

Dott. PATTI Adriano Piergiovanni – Consigliere –

Dott. ESPOSITO Lucia – Consigliere –

Dott. DE MARINIS Nicola – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

SENTENZA

sul ricorso 13338/2015 proposto da:

BT ITALIA S.P.A., C.F. (OMISSIS), in persona del procuratore speciale

e legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in

ROMA, VIA DELLE QUATTRO FONTANE 161, presso lo studio dell’avvocato

MICHELE BIGNAMI, che la rappresenta e difende, giusta delega in

atti;

– ricorrente –

contro

I.S., C.F. (OMISSIS), elettivamente domiciliato in ROMA,

VIA MARIANNA DIONIGI, 29, presso lo studio dell’avvocato ERNESTO

ALIBERTI, rappresentato e difeso dall’avvocato GIANLUCA FAUSTO

LAVIZZARI, giusta delega in atti;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 305/2015 della CORTE D’APPELLO di MILANO,

depositata il 21/03/2015 R.G.N. 1928/2014;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

25/05/2016 dal Consigliere Dott. NICOLA DE MARINIS;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

SANLORENZO Rita, che ha concluso per l’estinzione del ricorso.

Fatto

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

Con sentenza del 21 marzo 2015, la Corte d’Appello di Milano, pronunziando in sede di reclamo L. n. 92 del 2012, ex art. 1, comma 58, confermava la decisione resa dal Tribunale di Milano e accoglieva la domanda proposta da I.S. nei confronti di BT Italia S.p.A., alle cui dipendenze il primo, con inquadramento nel livello di quadro Q7, aveva prestato la propria attività lavorativa, con inserimento da ultimo nell’area organizzativa “Sales Engeneering Top Enterprice” con qualifica di System Engener, essendo poi collocato in CIGS e successivamente riammesso al lavoro, domanda avente ad oggetto la declaratoria di illegittimità del licenziamento intimatogli a seguito di procedura di riduzione del personale, ordinandone la reintegrazione nel posto di lavoro e condannando la Società al pagamento delle retribuzioni maturate e maturande dalla data del licenziamento a quella dell’effettiva reintegra. La decisione della Corte territoriale discende dall’aver questa ritenuto non corretta l’applicazione dei criteri di scelta dei licenziandi non riferita all’intero complesso aziendale stante l’individuazione in sede di accordo sindacale, sia pur intervenuto successivamente alla prima tranches di licenziamenti in cui era incluso il dipendente interessato, di un criterio, diverso da quelli legali, dato dalla non opposizione ai licenziamenti, in relazione al quale risultava priva di rilevanza l’adibizione dei lavoratori a posizioni qualificate per ragioni organizzative in esubero. Per la cassazione di tale decisione ricorreva la Società, affidando l’impugnazione a tre motivi, cui resisteva, con controricorso, l’ I.. Nelle more dell’udienza di trattazione della causa la Società depositava un atto di rinuncia al ricorso sottoscritto per adesione dal controricorrente e recante la concorde richiesta di estinzione del processo, di cui si dava atto nell’udienza.

PQM

La Corte dichiara estinto processo. Nulla spese.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio, il 25 maggio 2016.

Depositato in Cancelleria il 17 agosto 2016

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA