Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 16949 del 07/07/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 07/07/2017, (ud. 16/05/2017, dep.07/07/2017),  n. 16949

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SCALDAFERRI Andrea – Presidente –

Dott. SAMBITO Maria Giovanna C. – Consigliere –

Dott. VALITUTTI Antonio – rel. Consigliere –

Dott. FERRO Massimo – Consigliere –

Dott. MERCOLINO Guido – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 7019/2016 proposto da:

R.A., elettivamente domiciliato in ROMA, VIA VALADIER 36,

presso lo studio dell’avvocato MAURIZIO POLONI, rappresentato e

difeso dall’avvocato GAETANO BRUCCOLERI;

– ricorrente –

contro

G.F.;

– intimata –

avverso la sentenza n. 221/2016 della CORTE D’APPELLO di MILANO,

depositata il 21/01/2016;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio non

partecipata del 16/05/2017 dal Consigliere Dott. ANTONIO VALITUTTI.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Rilevato che:

R.A. ha proposto ricorso per cassazione, affidato ad unsolo motivo, avverso la sentenza n. 221/2016 emessa dalla Corte d’appello di Milano, depositata il 21 gennaio 2016, con la quale è stata riformata la pronuncia n. 1935/2014 del Tribunale di Como, che nella parte in cui poneva a carico dei R. – quale assegno di mantenimento, in sede di separazione giudiziale, della moglie G.F. – la somma di Euro 450,00 mensili, elevandola ad Euro 900,00 mensili;

l’intimata non ha svolto attività difensiva;

Considerato che:

con atto in data 10 maggio 2017, sottoscritto dal difensore munito di procura speciale, il ricorrente R.A. ha dichiarato di rinunciare al ricorso iscritto a ruolo al n. 7019/2016 R.G.;

l’intimata G.F. non si è costituita nel presente giudizio;

Ritenuto che:

ricorrano, pertanto, i presupposti per la declaratoria di estinzione del processo, ai sensi degli artt. 390 e 391 c.p.c., senza alcuna statuizione sulle spese.

PQM

 

dichiara estinto il processo.

Motivazione semplificata.

Così deciso in Roma, il 16 maggio 2017.

Depositato in Cancelleria il 7 luglio 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA