Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 16778 del 29/07/2011

Cassazione civile sez. II, 29/07/2011, (ud. 14/06/2011, dep. 29/07/2011), n.16778

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. ODDO Massimo – Presidente –

Dott. GOLDONI Umberto – Consigliere –

Dott. BIANCHINI Bruno – rel. Consigliere –

Dott. BERTUZZI Mario – Consigliere –

Dott. FALASCHI Milena – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso proposto da:

M.G.;

M.R.;

M.A.;

MO.Al.;

M.G.;

parti tutte rappresentate e difese dall’avv. Cesaroni Massimo ed

elettivamente domiciliate presso lo studio dell’avv. prof. Michele

Tamponi in Roma, via Attilio Friggeri n. 106, giusta procura speciale

a margine del ricorso per cassazione;

– ricorrenti –

contro

P.P.;

P.M.;

P.A.;

Parti rappresentate e difese dall’avv. Nino Scripelliti ed

elettivamente domiciliate presso lo studio dell’avv. Ornella

Manfredini, in Roma, via G. Belli n. 36;

– controricorrenti –

avverso la sentenza della Corte d’Appello di Firenze n. 88/2005

depositata il 18/01/05 e notificata il 13/10/2005.

Fatto

RILEVATO IN FATTO

Che il ricorso non è stato notificato agli eredi di: C.R. fu F., nata a (OMISSIS) e deceduta in (OMISSIS); C.G. fu F. nato a (OMISSIS) e deceduto in (OMISSIS); C.N. fu D., nato a (OMISSIS) il (OMISSIS) e deceduto in (OMISSIS) il (OMISSIS): R. C. fu F., nata il (OMISSIS) a (OMISSIS) e deceduta in (OMISSIS) il (OMISSIS); G. C. fu F., nato a (OMISSIS) e deceduto a (OMISSIS);

che i predetti, citati a comparire nel giudizio di appello, devono considerarsi litisconsorzi necessari rispetto all’azione intrapresa dai ricorrenti descritti in epigrafe:

RITENUTO:

Che va integrato il contraddittorio nei confronti degli stessi.

P.Q.M.

LA CORTE DI CASSAZIONE Rinvia a nuovo ruolo la causa, disponendo l’integrazione del contraddittorio nei confronti dei soggetti sopra specificati entro il perentorio termine di giorni 240 dalla notifica della presente ordinanza Si comunichi alle parti costituite.

Così deciso in Roma, il 14 giugno 2011.

Depositato in Cancelleria il 29 luglio 2011

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA