Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 16654 del 04/08/2020

Cassazione civile sez. trib., 04/08/2020, (ud. 18/12/2019, dep. 04/08/2020), n.16654

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TRIBUTARIA

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. BRUSCHETTA Ernestino Luigi – Presidente –

Dott. TINARELLI FUOCHI Giuseppe – Consigliere –

Dott. NONNO Giacomo Maria – Consigliere –

Dott. TRISCARI Giancarlo – Consigliere –

Dott. GORI Pierpaolo – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 6246/2012 proposto da:

M.V., elettivamente domiciliato in Roma Via

Cassiodoro 15 presso lo studio dell’Avv. Venturi Francesco, che lo

rappresenta e difende,

– ricorrente –

contro

AGENZIA DELLE ENTRATE, in persona del Direttore p.t., elettivamente

domiciliato in Roma Via Dei Portoghesi 12 presso l’Avvocatura Ge-

nerale Dello Stato che la rappresenta e difende

-controricorrente –

Avverso la sentenza n. 247/21/2010 della COMM. TRIB. REG. LAZIO,

depositata il 21/12/2010, non notificata;

Udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del

18/12/2019 dal consigliere Pierpaolo Gori.

 

Fatto

RILEVATO

Che:

-Con sentenza n. 247/21/10 depositata in data 21 dicembre 2010 la Commissione tributaria regionale del Lazio rigettava l’appello proposto da Valeriano Mariottini, avverso la sentenza n. 386/21/08 della Commissione tributaria provinciale di Roma, la quale a sua volta aveva rigettato il ricorso proposto dal contribuente, contro un avviso di accertamento per IVA, IRAP e IRPEF 1999, con il quale gli era stato rettificato il reddito dichiarato in applicazione dei parametri previsti dai D.P.C.M. del 29.1.1996 e del 27.3.1997.

– Avverso tale decisione ha proposto ricorso per cassazione il contribuente, deducendo tre motivi. L’Agenzia delle Entrate ha depositato controricorso.

Diritto

CONSIDERATO

Che:

– Pregiudiziale allo scrutino dei motivi di ricorso è lo scrutinio dell’eccezione dell’Agenzia di inammissibilità del ricorso per tardività. La sentenza impugnata, non notificata come si evince dalla lettura del ricorso, è stata depositata il 21 dicembre 2010, e il ricorso per cassazione, benchè datato 2 febbraio 2012 è stato portato alla notifica il 1 marzo 2012, come si evince dalla ricevuta di presentazione atto rilasciata dall’UNEP, e notificato a mani il giorno successivo 2 marzo 2012. Il termine “lungo” per impugnare D.Lgs. n. 546 del 1992, ex art. 38 comma 3, in riferimento all’art. 327 c.p.c. applicabile ratione temporis alla fattispecie, è annuale – poichè il ricorso avanti alla CTP è stato depositato anteriormente al 2.7.2009 – ed è scaduto il 6.2.2012, tenuto conto della sospensione feriale al tempo vigente di 46 giorni, con conseguente tardività dell’impugnazione e inammissibilità del ricorso. Va poi dato atto del fatto che nel ricorso in prima pagina un appunto a mano apposto sul margine superiore, non firmato da alcuno, fa riferimento ad una rimessione in termini del 17.2.2012, ma in disparte dal fatto che questa istanza non è stata reperita agli atti, nè il provvedimento di rimessione in termini, comunque va anche considerato che non vi è neppure prova della loro necessaria notifica alla controparte.

– Le spese di lite, liquidate come da dispositivo, seguono la soccombenza.

PQM

La Corte:

pronunciando sul ricorso, dichiara inammissibile il ricorso;

condanna il ricorrente alla rifusione delle spese di lite, liquidate in Euro 2.300,00 per Compensi, oltre Spese prenotate a debito.

Così deciso in Roma, il 18 dicembre 2019.

Depositato in Cancelleria il 4 agosto 2020

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA