Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 16300 del 26/07/2011

Cassazione civile sez. VI, 26/07/2011, (ud. 30/06/2011, dep. 26/07/2011), n.16300

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SALME’ Giuseppe – Presidente –

Dott. RORDORF Renato – Consigliere –

Dott. FORTE Fabrizio – Consigliere –

Dott. DI PALMA Salvatore – Consigliere –

Dott. DE CHIARA Carlo – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 22349/2010 proposto da:

O.S. (OMISSIS), elettivamente domiciliata in

ROMA, VIA P. LEONARDI CATTOLICA 3, presso lo studio dell’avvocato

ALESSANDRO FERRARA, rappresentata e difesa dall’avvocato FERRARA

Silvio giusta mandato alle liti in calce al ricorso;

– ricorrente –

contro

QUESTURA di ROMA, MINISTERO DELL’INTERNO (OMISSIS);

– intimati –

avverso il provvedimento n. convalida 339/10 del GIUDICE DI PACE di

ROMA, depositato il 11/02/2010;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

30/06/2011 dal Consigliere Relatore Dott. CARLO DE CHIARA;

è presente il P.G. in persona del Dott. ANTONIETTA CARESTIA.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Ritenuta la nullità della notifica del ricorso, eseguita presso l’Avvocatura generale dello Stato anzichè presso l’ufficio del Questore intimato.

P.Q.M.

La Corte rinvia la causa a nuovo ruolo, concedendo termine di sessanta giorni dalla comunicazione della presente ordinanza per il rinnovo della notifica.

Così deciso in Roma, il 30 giugno 2011.

Depositato in Cancelleria il 26 luglio 2011

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA