Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 16018 del 27/06/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 27/06/2017, (ud. 19/04/2017, dep.27/06/2017),  n. 16018

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SCHIRO’ Stefano – Presidente –

Dott. MANZON Enrico – Consigliere –

Dott. NAPOLITANO Lucio – Consigliere –

Dott. VELLA Paola – Consigliere –

Dott. SOLAINI Luca – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 16190/2016 proposto da:

C.M.L., elettivamente domiciliata in ROMA, PIAZZA

COLA DI RIENZO 92, presso lo studio dell’avvocato GIOVANNI TOMMASO

MARIA PERSICHETTI, rappresentata e difesa da se medesima e

dall’avvocato GIACOMO CALDERONIO;

– ricorrente –

contro

COMUNE DI MILAZZO;

– intimato –

avverso la sentenza n. 2369/2/2015 della COMMISSIONE TRIBUTARIA

REGIONALE di PALERMO SEZIONI DISTACCATA di MESSINA, depositata il

08/06/2015;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio non

partecipata del 19/04/2017 dal Consigliere Dott. LUCA SOLAINI.

Fatto

FATTO E DIRITTO

La Corte:

Letto il ricorso della parte contribuente illustrato da memoria, mentre, il comune di Milazzo non ha spiegato difese scritte;

Ritenuta l’opportunità di acquisire il fascicolo del merito.

PQM

 

rinvia a nuovo ruolo, disponendo che la cancelleria acquisisca il fascicolo d’ufficio (relativo ai gradi di merito) del presente giudizio presso la segreteria della Commissione tributaria regionale della Sicilia, sezione di Messina.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio, il 19 aprile 2017.

Depositato in Cancelleria il 27 giugno 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA