Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 15788 del 07/06/2021

Cassazione civile sez. I, 07/06/2021, (ud. 13/04/2021, dep. 07/06/2021), n.15788

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. GENOVESE Francesco A. – Presidente –

Dott. TRICOMI Laura – Consigliere –

Dott. LAMORGESE Antonio Pietro – Consigliere –

Dott. PAZZI Alberto – rel. Consigliere –

Dott. FALABELLA Massimo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso n. 6920/2017 proposto da:

B.S., elettivamente domiciliata in Roma, Via A. Gramsci n. 36,

presso lo studio dell’Avvocato Paolo Panariti, rappresentata e

difesa dall’Avvocato Potito Maria Pasquarella, giusta procura in

calce alla memoria difensiva di nuovo difensore;

– ricorrente –

contro

I.C., elettivamente domiciliato in Roma, Viale delle

Milizie n. 22, presso lo studio dell’Avvocato Andrea Riccio,

rappresentato e difeso dagli Avvocati Innocenzo Militerni, e Massimo

Militerni, giusta procura a margine del controricorso;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 3409/2016 della Corte d’appello di Napoli

pubblicata il 23/9/2016;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

13/4/2021 dal Cons. Dott. Alberto Pazzi.

 

Fatto

RILEVATO

che:

1. Il Tribunale di Napoli, con sentenza n. 7881/2104, pronunciava la separazione dei coniugi B.S. e I.C., accoglieva la richiesta di addebito avanzata dal marito per violazione dell’obbligo di fedeltà, rigettava la domanda di addebito proposta dalla moglie e poneva a carico dell’ I. l’obbligo di corrispondere alla B. la somma di Euro 2.000 mensili a titolo di mantenimento dei figli, oltre a un contributo del 50% alle spese mediche non coperte dal servizio sanitario nazionale e alle spese straordinarie.

2. La Corte d’appello di Napoli, a seguito dell’impugnazione proposta da B.S., ribadiva che nessun addebito poteva essere compiuto nei confronti del marito, in quanto non risultava adeguatamente dimostrata la tesi dell’appellante secondo cui questi, fin dai primi anni del matrimonio, aveva tenuto comportamenti prevaricatori e violenti; la sopravvenuta intollerabilità della convivenza coniugale doveva invece ascriversi alla condotta della B., contraria all’obbligo di fedeltà.

La Corte distrettuale, tenuto conto dell’elevata disparità reddituale e patrimoniale esistente fra le parti e in parziale accoglimento dell’appello, aumentava a Euro 2.500 l’assegno mensile di mantenimento per i due minori, fissando nel 70% la misura del contributo del padre alle spese mediche non coperte dal servizio sanitario nazionale, alle spese per le rette scolastiche e di studio nonchè alle spese per vacanze, sport e straordinarie in genere.

3. Per la cassazione di tale sentenza, pubblicata in data 23 settembre 2016, ha proposto ricorso B.S. prospettando nove motivi di doglianza, ai quali ha resistito con controricorso I.C..

Parte controricorrente ha depositato memoria ai sensi dell’art. 380 bis.1 c.p.c..

Diritto

CONSIDERATO

che:

4. Con memoria in data 12 aprile 2021, ritualmente depositata nella cancelleria di questa Corte, il difensore della ricorrente, a ciò abilitato in virtù di procura speciale, ha dichiarato di rinunciare al ricorso. A detta rinuncia ha aderito il controricorrente, con atto sottoscritto dal proprio difensore, a tanto abilitato in virtù di procura speciale. Sussistendo i presupposti di legge, il processo deve essere dichiarato estinto per intervenuta rinuncia, con esclusione di ogni statuizione in merito alle spese, ai sensi dell’art. 391 c.p.c., comma 4.

P.Q.M.

La Corte dichiara estinto il processo di cassazione per rinuncia.

Così deciso in Roma, il 13 aprile 2021.

Depositato in Cancelleria il 7 giugno 2021

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA