Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 15687 del 02/07/2010

Cassazione civile sez. un., 02/07/2010, (ud. 18/05/2010, dep. 02/07/2010), n.15687

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONI UNITE CIVILI

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. ELEFANTE Antonino – Primo Presidente f.f. –

Dott. PROTO Vincenzo – Presidente di sezione –

Dott. D’ALONZO Michele – Consigliere –

Dott. PICONE Pasquale – Consigliere –

Dott. FINOCCHIARO Mario – Consigliere –

Dott. CECCHERINI Aldo – Consigliere –

Dott. MACIOCE Luigi – Consigliere –

Dott. BUCCIANTE Ettore – rel. Consigliere –

Dott. CURCURUTO Filippo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 17368/2007 proposto da:

COMUNE DI PARMA ((OMISSIS)), in persona del Sindaco pro tempore,

elettivamente domiciliato in ROMA, VIA BROFFERIO 6, presso lo studio

dell’avvocato ROSSI Adriano, che lo rappresenta e difende, per delega

a margine del ricorso;

– ricorrente –

contro

S.V. ((OMISSIS)), M.R., M.

F., P.N., S.M., M.

B., G.R., T.R., GA.RE. nella

qualità di erede di R.C., elettivamente domiciliati

in ROMA, PIAZZALE DI PORTA PIA 121, presso lo studio dell’avvocato

NAVARRA Giancarlo, che li rappresenta e difende unitamente

all’avvocato CORTICELLI ANNA MARIA, per deleghe a margine dei

rispettivi controricorsi;

L.A. ((OMISSIS)), B.G.,

GA.RI., T.L., M.G., F.

G., BO.GI., BA.GI., B.

F., V.A., C.S., elettivamente domiciliati

in ROMA, VIA GIUSEPPE FERRARI 12, presso lo studio dell’avvocato

SMEDILE SERGIO, che li rappresenta e difende unitamente all’avvocato

VOLPONI GAUDENZIO, per deleghe a margine dei rispettivi

controricorsi;

– controricorrenti –

e contro

LA NUOVA SPERANZA S.C.A.R.L., A.P.G., G.

A., BE.GI., B.M., P.

F., G.A., B.E., SA.MI.,

VE.AL., V.F., nella qualità di eredi di

V.M.;

– intimati –

avverso la sentenza n. 81/2007 della CORTE D’APPELLO di BOLOGNA,

depositata il 22/01/2007;

udita la relazione della causa svolta nella Pubblica udienza del

18/05/2010 dal Consigliere Dott. ETTORE BUCCIANTE;

uditi gli avvocati Mario ROSSI, Anna Maria CORTICELLI, Sergio

SMEDILE;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

CENICCOLA Raffaele, che ha concluso per l’inammissibilità del

ricorso.

 

Fatto

FATTO E DIRITTO

Ritenuta l’opportunità di provvedere sul presente ricorso dopo il passaggio in giudicato della sentenza pronunciata dalla Corte d’appello di Bologna nel giudizio di revocazione.

P.Q.M.

Rinvia il procedimento a nuovo ruolo.

Così deciso in Roma, il 18 maggio 2010.

Depositato in Cancelleria il 2 luglio 2010

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA