Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 15470 del 21/07/2020

Cassazione civile sez. VI, 21/07/2020, (ud. 20/02/2020, dep. 21/07/2020), n.15470

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 2

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. COSENTINO Antonello – Presidente –

Dott. CASADONTE Annamaria – Consigliere –

Dott. FORTUNATO Giuseppe – Consigliere –

Dott. DONGIACOMO Giuseppe – rel. Consigliere –

Dott. BESSO MARCHEIS Chiara – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 7549-2019 proposto da:

F.L., in proprio, elettivamente domiciliato presso il suo

studio ad Acri, via Fausto Gullo 9;

– ricorrente –

contro

MINISTERO DELL’INTERNO;

– intimato –

avverso la SENTENZA n. 789/2018 del TRIBUNALE DI MATERA, depositata

il 26/9/2018;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 20/2/2020 dal Consigliere GIUSEPPE DONGIACOMO.

Fatto

CONSIDERATO

che: – il ricorso per cassazione è stato notificato alla Prefettura di Matera e all’Avvocatura distrettuale dello Stato della stessa città e non, come invece imposto dal R.D. n. 1611 del 1933, art. 11, all’Avvocatura Generale dello Stato; – tale notifica è nulla (Cass. SU n. 608 del 2015; Cass. n. 22079 del 2014), con la conseguenza che, in difetto di costituzione dell’amministrazione resistente, la Corte deve disporne la rinnovazione, ai sensi dell’art. 291 c.p.c., all’Avvocatura Generale dello Stato (Cass. n. 9411 del 2011; Cass. n. 22767 del 2013; Cass. n. 22079 del 2014; Cass. SU n. 608 del 2015).

P.Q.M.

la Corte così provvede: assegna al ricorrente il termine di giorni sessanta dalla comunicazione della presente ordinanza per la rinnovazione della notifica del ricorso all’Avvocatura Generale dello Stato.

Così deciso in Roma, nella Camera di Consiglio della Sesta Sezione Civile – 2, il 20 febbraio 2020.

Depositato in Cancelleria il 21 luglio 2020

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA