Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 15347 del 25/06/2010

Cassazione civile sez. II, 25/06/2010, (ud. 11/03/2010, dep. 25/06/2010), n.15347

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. PICCIALLI Luigi – Presidente –

Dott. BUCCIANTE Ettore – Consigliere –

Dott. MAZZACANE Vincenzo – Consigliere –

Dott. D’ASCOLA Pasquale – rel. Consigliere –

Dott. CORRENTI Vincenzo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso 7024-2007 proposto da:

R.E. (OMISSIS), nella qualità di leg. rapp.te

p.t. di AGRIROCCA DI RECH EMANUELE & C. SAS,

elettivamente

domiciliato in ROMA, VIALE MEDAGLIE DELLE D’ORO 84/86, rappresentato

e difeso dall’avvocato SOPRANO PIETRINA, presso lo studio

dell’avvocato BIGOLIN OTELLO;

– ricorrente –

contro

COMUNE DI CEREA (OMISSIS), in persona del Sindaco p.t.

elettivamente domiciliato in ROMA, VIA FEDERICO GONFALONIERI 5,

presso lo studio dell’avvocato MANZI LUIGI, che lo rappresenta e

difende unitamente all’avvocato SALA GIOVANNI;

– controricorrenti –

avverso la sentenza n. 202/2006 della SEDE DISTACCATA TRIBUNALE di

LEGNAGO, depositata il 11/12/2006;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del

11/03/2010 dal Consigliere Dott. PASQUALE D’ASCOLA;

udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

SGROI Carmelo che concorda con la relazione ai sensi del 380 bis

c.p.c. depositata il 09/12/2009.

 

Fatto

FATTO E DIRITTO

Il Collegio:

Rilevato che con atto notificato il 26 febbraio 2007, il R. ha proposto ricorso a questa Corte avverso la sentenza resa dal tribunale di Legnago il 11 dicembre 2006;

rilevato che con atto del 4 marzo 2010, depositato il 9 marzo 2010, il ricorrente ha rinunciato al ricorso e che i difensori di parte resistente hanno sottoscritto la rinuncia per accettazione, confermando che le parti hanno già provveduto al regolamento delle spese del procedimento;

Visto l’art. 390 c.p.c..

P.Q.M.

Dichiara estinto il giudizio.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della seconda sezione civile, il 11 marzo 2010.

Depositato in Cancelleria il 25 giugno 2010

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA