Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 15197 del 20/06/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. I, 20/06/2017, (ud. 05/04/2017, dep.20/06/2017),  n. 15197

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. TIRELLI Francesco – Presidente –

Dott. CAMPANILE Pietro – Consigliere –

Dott. SAMBITO Maria Giovanna C. – rel. Consigliere –

Dott. VALITUTTI Antonio – Consigliere –

Dott. MARULLI Marco – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

SENTENZA

sul ricorso 27246/2012 proposto da:

Italia Mia Soc. coop. a r.l. in Liquidazione, (c.f. (OMISSIS)), in

persona del liquidatore pro tempore, elettivamente domiciliata in

Roma, Via Merulana n. 234, presso l’avvocato Della Valle Cristina,

rappresentata e difesa dall’avvocato Prozzo Roberto, giusta procura

a margine del ricorso;

– ricorrente –

contro

T.V., (c.f. TRNVCN33L252A783), T.A. (c.f.

(OMISSIS)), T.O. (c.f. (OMISSIS)), T.P. (c.f.

(OMISSIS)), T.R. (c.f. (OMISSIS)), tutti nella qualità

di eredi di T.C., elettivamente domiciliati in Roma,

Viale Angelico n. 78, presso l’avvocato Ferrara Alessandro,

rappresentati e difesi dagli avvocati Del Vecchio Gaetano, Ferrara

Silvio, giusta procura a margine del controricorso;

– controricorrenti –

e contro

Comune di Benevento;

– intimato –

e contro

Comune di Benevento, in persona del Sindaco pro tempore,

elettivamente domiciliato in Roma, Via Amiterno n. 2, presso

l’avvocato Calandrini Angioletto (Studio Cento), rappresentato e

difeso dall’avvocato Di Donato Nicola, giusta procura a margine del

controricorso e ricorso incidentale;

– controricorrente e ricorrente incidentale –

contro

T.V. (c.f. (OMISSIS)), T.A. (c.f.

(OMISSIS)), T.O. (c.f. (OMISSIS)), T.P. (c.f.

TRNP1059M20A783S), T.R. (c.f. (OMISSIS)), tutti nella

qualità di eredi di T.C., elettivamente domiciliati in

Roma, Viale Angelico n.78, presso l’avvocato Ferrara Alessandro,

rappresentati e difesi dagli avvocati Del Vecchio Gaetano, Ferrara

Silvio, giusta procura a margine del controricorso al ricorso

incidentale;

– controricorrenti al ricorso incidentale –

e contro

Italia Mia Soc. coop. a r.l. in Liquidazione;

– intimata –

avverso la sentenza n. 2708/2012 della CORTE D’APPELLO di NAPOLI,

depositata il 26/07/2012;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

05/04/2017 dal cons. SAMBITO MARIA GIOVANNA C.;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale ZENO

Immacolata, che ha concluso per l’inammissibilità del ricorso.

Fatto

IN FATTO E IN DIRITTO

Il Tribunale di Benevento, in accoglimento della domanda proposta da T.C. e poi proseguita dagli eredi V., A., O., P. e T.R., condannava l’omonimo Comune e la Società Cooperativa a r.l. Italia Mia, al risarcimento del danno quale controvalore dei beni appresi e delle aree reliquate, nonchè al risarcimento per il relativo mancato godimento. Tale sentenza fu parzialmente riformata dalla Corte d’Appello di Napoli, con la sentenza indicata in epigrafe, che elevò l’importo dovuto a titolo di risarcimento e ridusse le spese di lite del giudizio di primo grado, liquidate in favore dei T..

La predetta sentenza è stata impugnata per cassazione, in via principale dalla Società Cooperativa, ed in via incidentale dal Comune. Gli eredi T. hanno resistito con controricorso.

Con atto depositato il 22.3.2017, i procuratori delle parti hanno, tuttavia, affermato di non aver più interesse a coltivare i rispettivi ricorsi, e chiesto l’emissione della consequenziale statuizione con integrale compensazione delle spese, avendo definito la controversia mediante un atto di transazione.

PQM

 

La Corte dichiara inammissibili i ricorsi per sopravvenuta carenza d’interesse. Spese compensate.

Così deciso in Roma, il 5 aprile 2017.

Depositato in Cancelleria il 20 giugno 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA