Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 14721 del 13/06/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 13/06/2017, (ud. 25/05/2017, dep.13/06/2017),  n. 14721

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 3

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. AMENDOLA Adelaide – Presidente –

Dott. FRASCA Raffaele – Consigliere –

Dott. OLIVIERI Stefano – Consigliere –

Dott. SCRIMA Antonietta – Consigliere –

Dott. VINCENTI Enzo – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 6677-2016 proposto da:

AUTODEMI S.R.L., P.I. (OMISSIS), in persona del legale rappresentante

pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIALE AVIGNONE, 102,

presso lo studio dell’avvocato GIOVANNI MONTELLA, che la rappresenta

e difende unitamente e disgiuntamente all’avvocato ANDREA GANGALE;

– ricorrente –

contro

LAND ROVER ITALIA S.P.A, C.F. (OMISSIS), in persona del Presidente e

legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in

ROMA, VIA DEGLI SCIPIONI 281, presso lo studio dell’avvocato NICOLA

ROMANO, che la rappresenta e difende unitamente e disgiuntamente

all’avvocato MARCO GRILLI;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 757/2015 della CORTE D’APPELLO di ROMA,

depositata il 2/02/2015;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 25/05/2017 dal Consigliere Dott. ANTONIETTA SCRIMA.

Fatto

RITENUTO

che:

Autodemi S.r.l., con ricorso basato su tre motivi e illustrato da memoria, ha impugnato la sentenza della Corte di appello di Roma, depositata in data 2 febbraio 2015, che ha rigettato l’appello principale proposto dall’attuale ricorrente avverso la sentenza depositata in data 6 luglio 2006, con cui il Tribunale di Roma ha rigettato la domanda avanzata dall’Autodemi S.r.l. e volta a sentir dichiarare ingiustificata la risoluzione immediata del contratto di concessione, comunicata dalla Land Rover Italia S.p.a. in data 28 gennaio 2002, ai sensi dell’art. 17.4. del detto contratto, e condannare la convenuta al ristoro dei danni subiti dall’attrice, quantificabili in Euro 400.000,00 quale mancato guadagno, maggiori spese e costi conseguenti la risoluzione in tronco, ed in Euro 200.000,00 per il danno all’immagine ovvero nelle diverse somme equitativamente liquidate;

ha resistito con controricorso Land Rover Italia S.p.a.;

la proposta del relatore, ai sensi dell’art. 380-bis c.p.c., è stata comunicata agli avvocati delle parti, unitamente al decreto di fissazione dell’adunanza in camera di consiglio.

Diritto

CONSIDERATO

che:

il Collegio ritiene che non sussistano le condizioni di cui all’art. 375 c.p.c. per la trattazione camerale del ricorso ai sensi dell’art. 380-bis c.p.c.

PQM

 

La Corte rimette la causa alla pubblica udienza della Terza Sezione Civile.

Si comunichi.

Così deciso in Roma, il 25 maggio 2017.

Depositato in Cancelleria il 13 giugno 2017

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA