Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 14670 del 05/07/2011

Cassazione civile sez. un., 05/07/2011, (ud. 14/06/2011, dep. 05/07/2011), n.14670

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONI UNITE CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. ELEFANTE Antonio – Primo Presidente f.f. –

Dott. TRIOLA Roberto Michele – Presidente di Sezione –

Dott. MAZZIOTTI DI CELSO Lucio – rel. Consigliere –

Dott. PICCIALLI Luigi – Consigliere –

Dott. RORDORF Renato – Consigliere –

Dott. SPAGNA MUSSO Bruno – Consigliere –

Dott. MAZZACANE Fabio – Consigliere –

Dott. CHIARINI Maria Margherita – Consigliere –

Dott. TIRELLI Francesco – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso 15828-2010 proposto da:

AGENZIA DEL TERRITORIO, in persona del Direttore Generale pro

tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DEI PORTOGHESI 12,

presso l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che la rappresenta e

difende ope legis;

– ricorrente –

contro

CONSIT NOVARA S.R.L. ((OMISSIS)), STUDIO AMMINISTRATIVO DI O.

POETTO E C. S.N.C., in persona dei legali rappresentanti pro tempore,

elettivamente domiciliati in ROMA, VIA G. ZANARDELLI 20, presso lo

studio dell’avvocato MASTROSANTI ROBERTO, che li rappresenta e

difende unitamente all’avvocato FANTIGROSSI UMBERTO, per delega in

calce al controricorso;

– controricorrenti –

e contro

CONSIT ALESSANDRIA S.A.S.;

– intimata –

avverso la sentenza n. 218/2010 della CORTE D’APPELLO di TORINO,

depositata il 11/02/2010;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

14/06/2011 dal Consigliere Dott. RENATO RORDORF;

udito l’Avvocato Anna Lidia CAPUTI IAMBRENGHI dell’Avvocatura

Generale dello Stato;

udito il P.M. in persona dell’Avvocato Generale Dott. CENICCOLA

Raffaele, che ha concluso per il rigetto del ricorso.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Premesso che il ricorso in esame contiene sia motivi riferibili al tema del riparto di giurisdizione sia motivi riferibili al merito della decisione impugnata, ed in particolare alla contestata configurabilità di un abuso di posizione dominante imputabile all’Agenzia del Territorio;

rilevato che è stata predisposta dall’Ufficio Massimario e de Ruolo una relazione afferente unicamente al tema della giurisdizione;

considerata l’opportunità di richiedere un’integrazione di detta relazione, che investa altresì le questioni sollevate dai motivi di ricorso afferenti ai contestato abuso di posizione dominante, giacchè vengono in evidenza profili – anche attinenti alla conformità dell’ordinamento nazionale a quello comunitario – di particolare rilevanza, rispetto ai quali non constano precedenti di questa corte ma che risultano essersi già ripetutamente presentati all’esame dei giudici di merito, i quali non sempre vi hanno dato risposte del tutto uniformi.

P.Q.M.

rinvia il ricorso a nuovo ruolo, disponendo che copia della presente ordinanza sia trasmessa al sig. direttore dell’Ufficio del Massimario e del Ruolo con richiesta di integrare la relazione per i profili sopra indicati.

Così deciso in Roma, il 14 giugno 2011.

Depositato in Cancelleria il 5 luglio 2011

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA