Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 1456 del 23/01/2014


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 1456 Anno 2014
Presidente: DI PALMA SALVATORE
Relatore: BERNABAI RENATO

ORDINANZA
sul regolamento di competenza d’ufficio proposto dal Tribunale di Rimini, con
ordinanza R.G. 1018/2012 del 19.2.2013, depositata il 21.2.2013, nel
procedimento pendente fra:
ERRANI SUSANNA;
BUCCI CARLA;
udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del 10/12/2013
dal Consigliere Relatore Dott. RENATO BERNABAI.
E’ presente il Procuratore Generale in persona del Dott. IMMACOLATA
ZENO che ha concluso per l’accoglimento del ricorso.

RITENUTO
– che con ricorso depositato il 5 luglio 2012 la signora Susanna Errani
chiedeva al Tribunale di Ravenna la nomina di un amministratore di sostegno
della propria madre, signora Carla Bucci, residente in Faenza;
– che con decreto emesso il 21 luglio 2012 il giudice tutelare del
predetto tribunale dichiarava la propria incompetenza territoriale, ritenuta la

939-5

Data pubblicazione: 23/01/2014

competenza del Tribunale di Rimini, nella cui circoscrizione la signora Bucci
aveva la propria dimora effettiva a partire dall’anno 2008;
– che la signora Errani presentava quindi il medesimo ricorso dinanzi al
giudice tutelare del Tribunale di Rimini;
– che si costituivano i sigg. Carla Bucci, Rodolfo Errani e Daniela Errani,

Rimini, in considerazione della residenza e del domicilio in Faenza e del
trasferimento della Bucci a Montecarlo nell’aprile 2012 insieme con il figlio,
sig. Rodolfo Errani;
– che con ordinanza 21 febbraio 2013 il Tribunale di Rimini sollevava
conflitto di competenza, richiedendone d’ufficio il regolamento ex art.45 cod.
proc. civile;
– che il Procuratore generale concludeva per l’accoglimento del ricorso;

CONSIDERATO
– che, stante la mancata comparizione della signora Bucci all’udienza
fissata per l’accertamento della sua attuale residenza, dalle risultanze
istruttorie non è emerso alcun dato certo, idoneo a superare il criterio
presuntivo della residenza anagrafica, pacificamente sussistente in Faenza
(circoscrizione del Tribunale di Rimini);

P.Q.M.
– dichiara la competenza del Tribunale di Ravenna, dinanzi al quale
rimette le parti e annulla il provvedimento del Tribunale di Ravenna.

eccependo, in via pregiudiziale, l’incompetenza territoriale del Tribunale di

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA