Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 14486 del 06/06/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 2 Num. 14486 Anno 2018
Presidente: MATERA LINA
Relatore: GORJAN SERGIO

ORDINANZA

sul ricorso 25423-2014 proposto da:
ALMONTE ELSA, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA
SALARIA 162, presso lo studio dell’avvocato GIOVANNI
MEINERI, rappresentata e difesa dall’avvocato GIORGIO
SCAGLIOLA;
– ricorrente contro

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA, GIUGGIA COSTRUZIONI SRL;
– intimati –

2018
550

avverso l’ordinanza del TRIBUNALE di CUNEO, depositata
il 22/08/2014;
udita la relazione della causa svolta nella camera di
consiglio del 08/02/2018 dal Consigliere SERGIO GORJAN.

Data pubblicazione: 06/06/2018

Fatti di causa
Elsa Alrnonte,quale parte in procedimento civile contenzioso contro la srl Giuggia
Costruzioni, ebbe a proporre opposizione al decreto di liquidazione del compenso
al consulente tecnico nominato dal Giudice rilevando la nullità della perizia
espletata e, comunque, richiedendo una congrua riduzione della liquidazione

Il Tribunale di Cuneo con l’ordinanza impugnata ebbe a rigettare l’opposizione
della Almonte rilevando come la questione della nullità della consulenza era da
sottoporre esclusivamente al Giudice della controversia, nell’ambito della quale
era stata disposta la consulenza, e come la liquidazione del compenso al
consulente era rispettosa dei parametri di legge.
Ha proposto ricorso per cassazione l’Almonte articolando tre motivi
d’impugnazione.
Alcuna delle parti evocate s’è costituita avanti questa Corte.

Ragioni della decisione
Deve questa Suprema Corte, in limine, rilevare vizio del provvedimento adottato
e del procedimento avanti il Tribunale di Cuneo per lesione del litis-consorzio
necessario.
Il rilievo di detto vizio, atto a risolvere immediatamente il presente procedimento
di legittimità consente di non procedere all’integrazione del contradditorio ed al
rinnovo della notificazione al Ministero della Giustizia,nulla poiché effettuata
presso la sede distrettuale dell’Avvocatura dello Stato anziché – come dovuto presso la sede centrale dell’Avvocatura in Roma.
Difatti dal provvedimento impugnato e dall’atto d’impugnazione spiccato dalla
Almonte, le parti resistenti risultano esser il Ministero della Giustizia e la
controparte nel processo civile,nel cui ambito fu disposta la consulenza tecnica,la
srl Giuggia Costruzioni.
In effettò, però il soggetto effettivamente interessato a contraddire era il
consulente tecnico arch. Luciano Mandrile, del cui diritto al compenso si discute.
1

riconosciuta al consulente dott. Arch. Luciano Mandrile.

Come insegna questa Suprema Corte – Cass. sez. 2 n° 23192/12 – le parti del
procedimento civile,nel cui ambito venne disposta la consulenza della cui
liquidazione si discute, sono parti litis-consorti necessari ovviamente assieme al
titolare del diritto contestato, ossia il consulente tecnico.
Rilevato il difetto del contraddittorio,verificatosi avanti il Giudice di Cuneo,deve la

procedimento avanti il Tribunale,rimettendo le parti avanti detto Ufficio
giudiziario per procedere ritualmente a nuovo esame della questione nel
completo contraddittorio.
A sensi dell’art 385 comma 3 cod. proc. civ.,le spese di questo procedimento di
legittimità saranno disciplinate dal Giudice del rinvio.

P. Q. M.
Decidendo sul ricorso,cassa l’ordinanza impugnata e rinvia, anche per la
disciplina circa le spese di questo giudizio di legittimità, al Tribunale di Cuneo in
diversa composizione.
Così deciso in Roma nell’adunanza di camera di consiglio del 8 febbraio 2018.

Corte cassare l’ordinanza impugnata e dichiarare la nullità dell’intero

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA