Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 1423 del 22/01/2020

Cassazione civile sez. VI, 22/01/2020, (ud. 27/11/2019, dep. 22/01/2020), n.1423

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. MOCCI Mauro – Presidente –

Dott. CONTI Roberto Giovanni – Consigliere –

Dott. LA TORRE Maria Enza – rel. Consigliere –

Dott. DELLI PRISCOLI Lorenzo – Consigliere –

Dott. CAPOZZI Raffaele – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 34667-2018 proposto da:

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI C.F. 97210890584, in persona del

Direttore pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DEI

PORTOGHESI 12, presso l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che la

rappresenta e difende ope legis;

– ricorrente –

RS CAD SRL, in persona del legale rappresentante pro tempore,

elettivamente domiciliata in ROMA, VIA SILVIO PELLICO 44, presso lo

studio dell’avvocato GIOVANNI AGOSTINI, rappresentata e difesa

dall’avvocato LUCIANO COSTANTINI;

– controricorrente e ricorrente incidentale –

avverso la sentenza n. 1174/3/2018 della COMMISSIONE TRIBUTARIA

REGIONALE della LIGURIA, depositata il 17/09/2018;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 27/11/2019 dal Consigliere Relatore Dott. MARIA ENZA

LA TORRE.

Fatto

RITENUTO

che:

L’Agenzia delle dogane ricorre per la cassazione della sentenza della CTR della Liguria, che ha respinto l’appello dell’Ufficio, in controversia su impugnazione da parte della RS CAD srl di avviso di accertamento anno 2011. Con tale avviso, emesso nell’ambito di un vasto controllo condotto da Olaf, autorità indonesiane e altri soggetti, era stata accertata la falsa dichiarazione di origine “Indonesia” – quale status di merci di origine preferenziale- di elementi di fissaggio in acciaio, in realtà prodotti in Cina ed esportati in UE.

La CTR, confermando la decisione di primo grado che aveva parzialmente accolto il ricorso della contribuente (accertando l’origine cinese della merce con l’applicazione del dazio paesi terzi pari al 3,7%), in applicazione del Reg. CE 1225/09, ha ritenuto che l’Ufficio non potesse procedere all’estensione del dazio antidumping in assenza di avvio di una indagine sulla origine della merce e del prezzo di vendita (al fine di verificare se esso fosse inferiore al valore medio di mercato), incorrendo nella violazione sia del detto regolamento sia del Reg. CE 91/2009.

RS CAD srl si costituisce con controricorso – eccependone l’inammissibilità per carenza d’interesse, data l’abrogazione dei dazi antidumping- e l’infondatezza; propone ricorso incidentale affidato a tre motivi (primo motivo ex 360 c.p.c., n. 4, e secondo motivo ex art. 360 c.p.c., n. 3, omessa pronuncia sul motivo di appello inferente l’abrogazione dei dazi antidumping; terzo motivo sulla non debenza dei dazi convenzionali); e ricorso incidentale condizionato su due motivi (primo motivo del ricorso incidentale condizionato, carenza legittimazione e responsabilità RS CAD srl; secondo motivo del ricorso incidentale condizionato error in procedendo sulla non contabilizzazione dei diritti ex art. 220 par. 2 lett. b) reg. CE 2913/92). Deposita successiva memoria.

Diritto

CONSIDERATO

che:

non ricorrono le condizioni di cui all’art. 375 c.p.c.

P.Q.M.

Rinvia alla sezione quinta civile.

Così deciso in Roma, il 27 novembre 2019.

Depositato in Cancelleria il 22 gennaio 2020

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA