Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 14172 del 08/07/2020

Cassazione civile sez. VI, 08/07/2020, (ud. 04/12/2019, dep. 08/07/2020), n.14172

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 2

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. LOMBARDO Luigi Giovanni – Presidente –

Dott. ABETE Luigi – rel. Consigliere –

Dott. CASADFONTE AnnaMaria – Consigliere –

Dott. FORTUNATO Giuseppe – Consigliere –

Dott. OLIVA Stefano – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 22312 – 2018 R.G. proposto da:

AGENZIA delle ENTRATE – c.f. (OMISSIS) – in persona del direttore pro

tempore, rappresentata e difesa dall’Avvocatura Generale dello

Stato, presso i cui uffici in Roma, alla via dei Portoghesi, n. 12,

domicilia;

– ricorrente –

contro

S.A. – c.f. (OMISSIS);

– intimata-

avverso l’ordinanza del Tribunale di Forlì dei 28/30.1.2018;

udita la relazione svolta nella camera di consiglio del 4 dicembre

2019 dal consigliere Dott. Abete Luigi;

dato atto che, nella fattispecie, si versa in tema di revoca del

patrocinio a spese dello Stato nell’ambito di procedimento penale

per il reato p. e p. dall’art. 572 c.p., definito con sentenza n.

140/2015 del g.u.p. di Forlì (cfr. ricorso, pag.2).

Fatto

FATTO E DIRITTO

ritenuto quindi che soccorre l’insegnamento di questa Corte secondo cui, in tema di patrocinio a spese dello Stato, la materia dell’opposizione alla revoca del decreto di ammissione al suddetto patrocinio, disposta nel procedimento penale, va proposta alle sezioni penali della Corte di cassazione (cfr. Cass. (ordinanza interlocutoria) 24.3.2011, n. 6840; Cass. (ordinanza interlocutoria) 23.2.2011, n. 4407).

P.Q.M.

dispone trasmettersi il presente procedimento all’attenzione del Primo Presidente perchè ne valuti l’assegnazione alle sezioni penali di questa Corte.

In caso di diffusione del presente provvedimento omettere le generalità e gli altri dati identificativi, a norma del D.Lgs. n. 196 del 2003, art. 52, in quanto disposto d’ufficio e imposto dalla legge.

Così deciso in Roma, il 4 dicembre 2019.

Depositato in Cancelleria il 8 luglio 2020

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA