Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 1415 del 22/01/2020

Cassazione civile sez. VI, 22/01/2020, (ud. 12/12/2019, dep. 22/01/2020), n.1415

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 3

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. FRASCA Raffaele – Presidente –

Dott. CIGNA Mario – Consigliere –

Dott. SCRIMA Antonietta – Consigliere –

Dott. VINCENTI Enzo – Consigliere –

Dott. DELL’UTRI Marco – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 34814-2018 proposto da:

C.A., elettivamente domiciliato in ROMA, PIAZZA CAVOUR,

presso la CORTE DI CASSAZIONE, rappresentato e difeso dall’avvocato

STEFANO SALVATORE LUCIDO;

– ricorrente –

contro

I.F. SAS, in persona del legale rappresentante pro tempore,

elettivamente domiciliata in ROMA, VIA TOMMASO SAVINI 55, presso lo

studio dell’avvocato CARLO D’ERRICO, rappresentata e difesa

dall’avvocato ACHILLE PIRITORE;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 586/2018 della CORTE D’APPELLO di PALERMO,

depositata il 23/04/2018;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 12/12/2019 dal Consigliere Relatore Dott. MARCO

DELL’UTRI.

Fatto

RILEVATO

Che:

con sentenza resa in data 23/4/2018, la Corte d’appello di Palermo, in accoglimento dell’appello proposto dalla I.F. s.a.s., e in riforma della decisione di primo grado, ha rigettato la domanda proposta da C.A. diretta alla condanna della I.F. s.a.s. al rilascio di un terreno appartenente, in comunione indivisa, ad C.A. e I.F., siccome detenuto sine titulo;

che, a fondamento della decisione assunta, la corte territoriale ha evidenziato, in dissenso rispetto alla decisione del primo giudice, come la società convenuta avesse validamente resistito alla pretesa del C., avendo indicato, a fondamento della propria detenzione, il contratto di locazione stipulato tra la stessa società e F.I., comproprietario di detto terreno, dovendo nella specie applicarsi il principio in forza del quale il contratto di locazione concluso dal comproprietario, in assenza di esplicito e preventivo dissenso degli altri comproprietari, deve ritenersi valido ed efficace, attesa altresì la presunzione, in assenza di prova contraria, del reciproco rapporto di rappresentanza tra i comunisti;

che, avverso la sentenza d’appello, C.A. propone ricorso per cassazione sulla base di un unico motivo d’impugnazione; che la I.F. s.a.s. resiste con controricorso;

che, a seguito della fissazione della camera di consiglio, sulla proposta di definizione del relatore emessa ai sensi dell’art. 380-bis c.p.c., le parti non hanno presentato memoria;

considerato preliminarmente, che le questioni di diritto sollevate dalle parti con i motivi di doglianza proposti avverso la sentenza impugnata e con i contrapposti scritti difensivi, appaiono dotate di particolare rilevanza, ai sensi dell’art. 375 c.p.c., anche con rifermento ai profili nomofilattici prospettabili con riguardo alla relativa decisione;

che, pertanto, visto l’art. 375 c.p.c., appare opportuno disporre il rinvio della causa a nuovo ruolo, affinchè ne sia fissata la discussione in pubblica udienza.

P.Q.M.

Rinvia la causa a nuovo ruolo per la fissazione della relativa discussione in pubblica udienza.

Così deciso in Roma, nella camera di consiglio della Sesta Sezione Civile – 3, della Corte Suprema di Cassazione, il 12 dicembre 2019.

Depositato in Cancelleria il 22 gennaio 2020

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA