Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 14073 del 27/06/2011

Cassazione civile sez. III, 27/06/2011, (ud. 09/12/2010, dep. 27/06/2011), n.14073

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. PETTI Giovanni Battista – Presidente –

Dott. SPAGNA MUSSO Bruno – Consigliere –

Dott. CHIARINI Maria Margherita – rel. Consigliere –

Dott. TRAVAGLINO Giacomo – Consigliere –

Dott. DE STAFANO Franco – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso 20257/2006 proposto da:

C.C., (OMISSIS), elettivamente domiciliato in

ROMA, VIA FEDERICO CONFALONIERI 5, presso lo studio dell’avvocato

MANZI Luigi, che la rappresenta e difende unitamente agli avvocati

GIULIANI PIERO, QUINTAVALLE GIOVANNI, VARISCHI PIERLUIGI giusta

delega a margine del ricorso;

– ricorrente –

contro

IMPRESA FLLI MAPELLI DI ANGELO FABRIZIO & GIOVANNI MAPELLI

SNC,

(OMISSIS), in persona del legale rappresentante pro tempore Signor

M.A., elettivamente domiciliata in ROMA, VIALE MAZZINI 13,

presso lo studio dell’avvocato FIORETTI CARMAGNOLA Loretta, che la

rappresenta e difende unitamente all’avvocato ZINELLI FABIO giusta

delega a margine del controricorso;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 343/2006 della CORTE D’APPELLO di MILANO,

Sezione Quarta Civile, emessa il 31/01/2006, depositata il

16/02/2006; R.G.N. 2622/2005;

udita la relazione della causa svolta nella Pubblica udienza del

09/12/2010 dal Consigliere Dott. MARIA MARGHERITA CHIARINI;

udito l’Avvocato ALBINI CARLO per delega MANZI LUIGI;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

CARESTIA Antonietta, che ha concluso per l’estinzione.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Premesso che C.C. ha proposto ricorso per cassazione nei confronti della s.n.c. Impresa F.lli Mapelli di Angelo, Fabrizio &

Giovanni Mapelli avverso la sentenza della Corte di appello di Milano del 16 febbraio 2006 con atto notificato il 30 giugno 2006 e che l’intimata ha resistito con controricorso;

rilevato che la ricorrente ha rinunciato al ricorso e la resistente ha accettato la rinunzia, con atto sottoscritto da dette parti e dai loro difensori rispettivi difensori;

visti gli artt. art. 375 e 390 cod. proc. civ. e art. 391 cod. proc. civ., u.c.;

su conforme richiesta del P.M..

P.Q.M.

LA CORTE dichiara l’estinzione del giudizio di Cassazione.

Così deciso in Roma, il 9 dicembre 2010.

Depositato in Cancelleria il 27 giugno 2011

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA