Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 14040 del 21/05/2021

Cassazione civile sez. I, 21/05/2021, (ud. 22/10/2020, dep. 21/05/2021), n.14040

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. VALITUTTI Antonio – Presidente –

Dott. PARISE Clotilde – Consigliere –

Dott. MARULLI Marco – rel. Consigliere –

Dott. CAIAZZO Rosario – Consigliere –

Dott. CAMPESE Eduardo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 3142/2015 proposto da:

G.F.S., e Fondazione Antilupissimi, in persona

del legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliati in

Roma, Via San Tommaso d’Aquino n. 116, presso lo studio

dell’avvocato Carlo Milardi, rappresentati e difesi dall’avvocato

Alfredo Sguanci, giusta procura a margine del ricorso;

– ricorrenti –

contro

A.P., domiciliata in Roma, Piazza Cavour, presso la

Cancelleria Civile della Corte di Cassazione, rappresentata e difesa

dall’avvocato Carlo Di Nanni, giusta procura a margine del

controricorso;

– controricorrente –

contro

Salit – Società Alberghi ed Imprese Turistiche S.r.l., in persona

del legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in

Roma, Via degli Avignonesi n. 5, presso lo studio dell’avvocato

Francesco Cangiano, che la rappresenta e difende, giusta procura in

calce al controricorso;

– controricorrente –

e contro

S.F., elettivamente domiciliata in Roma, Via San

Tommaso d’Aquino n. 116, presso lo studio dell’avvocato Carlo

Miliardi, rappresentata e difesa dall’avvocato Alfredo Sguanci,

giusta procura a margine del controricorso e ricorso incidentale;

– controricorrente e ricorrente incidentale –

e contro

A.P., domiciliata in Roma, Piazza Cavour, presso la

Cancelleria Civile della Corte di Cassazione, rappresentata e difesa

dall’avvocato Carlo Di Nanni, giusta procura a margine del

controricorso;

– controricorrente al ricorso incidentale –

e contro

G.A., G.E. e G.F.;

– intimati –

avverso la sentenza n. 4486/2014 della CORTE D’APPELLO di NAPOLI,

depositata il 12/11/2014;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

22/10/2020 dal Cons. Dott. MARCO MARULLI.

 

Fatto

FATTI DI CAUSA E RAGIONI DELLA DECISIONE

1. Rilevato che con l’epigrafata sentenza la Corte d’Appello di Napoli ha respinto l’impugnazione proposta da G.F.S. e dalla Fondazione Antelupissimi, nonchè in via incidentale da S.F., avverso il lodo arbitrale che aveva respinto le domande dei predetti nei confronti di G.G., cui more tempore era succeduta A.P. e della Salit – Società Alberghi ed Imprese Turistiche S.r.l.;

preso atto che avverso detta sentenza hanno interposto ricorso a questa Corte G.F.S., la Fondazione Antelupissimi in via principale e S.F. in via incidentale;

considerato che i predetti ricorrenti con atto pervenuto in cancelleria nel termine dell’art. 390 c.p.c., comma 1, hanno inteso rinunciare ai rispettivi ricorsi e che alla rinuncia hanno aderito le controparti;

ritenuto che, pertanto, occorra dichiarare ai sensi dell’art. 391 c.p.c., l’estinzione del giudizio con compensazione delle spese.

P.Q.M.

dichiara estinto il giudizio di cassazione per intervenuta rinuncia ai ricorsi.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Sezione Prima Civile, il 22 ottobre 2020.

Depositato in Cancelleria il 21 maggio 2021

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA