Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 13916 del 09/06/2010

Cassazione civile sez. I, 09/06/2010, (ud. 22/04/2010, dep. 09/06/2010), n.13916

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SALME’ Giuseppe – Presidente –

Dott. DI PALMA Salvatore – rel. Consigliere –

Dott. ZANICHELLI Vittorio – Consigliere –

Dott. SCHIRO’ Stefano – Consigliere –

Dott. DIDONE Antonio – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso 5992/2008 proposto da:

AZIENDA AGRICOLA ARMANDO CAPPA SAS, in persona del socio

accomandatario – legale rappresentante pro tempore, elettivamente

domiciliata in ROMA, VIALE XXI APRILE 11, presso lo studio

dell’avvocato MORRONE CORRADO, rappresentato e difeso dall’avvocato

MORRONE Luigi, giusta procura speciale allegata in atti;

– ricorrente –

contro

N.A., N.F., elettivamente

domiciliati in ROMA, VIA FILIPPO CORRIDONI,25, presso lo studio

dell’avvocato DE FILIPPO MAURIZIO, rappresentati e difesi

dall’avvocato PITARO Giuseppe, giusta procura a margine della memoria

di costituzione;

– resistente –

avverso la sentenza n. 1590/2007 del TRIBUNALE di CATANZARO del

26/11/07, depositata il 31/12/2007;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

22/04/2010 dal Consigliere Relatore Dott. SALVATORE DI PALMA;

è presente il P.G. in persona del Dott. PIERFELICE PRATIS.

 

Fatto

RITENUTO IN FATTO

che, con ricorso del 18 febbraio 2008, la s.a.s. Azienda agricola Armando Cappa ha proposto regolamento necessario di competenza – deducendo un unico motivo di censura -, nei confronti di A. e N.F. e dell’AG.E.A. (Agenzia per le erogazioni in agricoltura), avverso la sentenza del Tribunale di Catanzaro n. 1590/2007 del 31 dicembre 2007, con la quale il Tribunale adito ha dichiarato la propria incompetenza territoriale a conoscere le domande proposte dalla Società attrice, indicando come competente il Tribunale di Roma, sezione specializzata agraria, ai sensi del combinato disposto dell’art. 25 cod. proc. civ. e del R.D. 30 ottobre 1933, n. 1611, artt. 6 a 11;

che si sono costituiti con memoria N.A. e F., mentre l’AG.E.A., benchè ritualmente intimata, non si è costituita nè ha svolto attività difensiva.

Diritto

CONSIDERATO IN DIRITTO

che, con l’unico motivo di ricorso, la Società ricorrente critica la sentenza impugnata, sostenendo che, contrariamente a quanto statuito dai Giudici a quibus, competente a conoscere le domande dalla stessa proposte è il Tribunale di Crotone, sezione specializzata agraria;

che il ricorso è inammissibile, perchè – in difformità dal “diritto vivente” – l’esposizione del motivo non si conclude con la formulazione del quesito di diritto, in violazione di quanto prescritto dall’art. 366 bis cod. proc. civ. (cfr., ex plurimis, la sentenza n. 19444 del 2009, pronunciata a sezioni unite), disposizione applicabile anche al ricorso per regolamento necessario di competenza (cfr., ex plurimis, le sentenze nn. 15584, 18139 e 21876 del 2007, 17356 del 2008, 17974 del 2009);

che, non essendo stata svolta, sostanzialmente, attività difensiva dalle parti costituite, sussistono le condizioni per dichiarare compensate per intero tra le parti le spese del presente grado di giudizio.

P.Q.M.

Dichiara inammissibile il ricorso e compensa le spese.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Struttura centralizzata per l’esame preliminare dei ricorsi civili, il 22 aprile 2010.

Depositato in Cancelleria il 9 giugno 2010

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA