Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 13893 del 01/06/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 01/06/2017, (ud. 01/03/2017, dep.01/06/2017),  n. 13893

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SCHIRO’ Stefano – Presidente –

Dott. CIRILLO Ettore – Consigliere –

Dott. MANZON Enrico – Consigliere –

Dott. NAPOLITANO Lucio – Consigliere –

Dott. VELLA Paola – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 25343-2015 proposto da:

P. DI P.A. & C SAS, in persona del socio accomandatario

e liquidatore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA PREMUDA 1/A,

presso lo studio dell’avvocato ROBERTO DIDDORO, rappresentata e

difeso dall’avvocata VINCENZO POLISI;

– ricorrente –

contro

AGENZIA DELLE ENTRATE, C.F. (OMISSIS), in persona del Direttore pro

tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DEI PORTOGHESI 12,

presso l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che la rappresenta e

difende ope legis;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 20049/2014 della CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

di ROMA, depositata il 24/06/2014;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata dell’01/03/2017 dal Consigliere Vela Paola.

esaminata la memoria ex art. 380 – bis c.p.c., depositata dal

ricorrente.

Fatto

RILEVATO IN FATTO

che:

1. il ricorso per revocazione ex art. 391 – bis c.p.c. risulta proposto non solo “Per P. S.A.S. DI P.A. & C. cessata in data 10/12/99… nella persona del già socio accomandatario e liquidatore sig. P.A. “, ma anche “per lo stesso personalmente”;

Diritto

CONSIDERATO IN DIRITTO

che:

2. a fronte della proposta del relatore di inammissibilità del ricorso della società, in quanto già cessata (Cass. 5736/16, 8140/16), il P. sottolinea in memoria di aver agito sin dall’origine anche personalmente, in forza di quel peculiare fenomeno successorio susseguente all’estinzione della società, individuato da Cass. Sez. U. sent. n. 6070/13, al contempo segnalando l’esistenza di altri tre soci;

3. all’esito della camera di consiglio il collegio ritiene necessaria l’integrazione del contraddittorio nei confronti di detti soci.

PQM

 

Ordina l’integrazione del contraddittorio nei confronti dei restanti soci della società cessata, P. s.a.s. di P.A. & C., entro giorni sessanta dalla comunicazione della presente ordinanza, e dispone rinvio a nuovo ruolo.

Così deciso in Roma, nella Camera di Consiglio, il 1 marzo 2017.

Depositato in Cancelleria il 1 giugno 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA