Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 13788 del 09/06/2010

Cassazione civile sez. lav., 09/06/2010, (ud. 12/04/2010, dep. 09/06/2010), n.13788

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE LAVORO

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. BATTIMIELLO Bruno – Presidente –

Dott. LAMORGESE Antonio – Consigliere –

Dott. LA TERZA Maura – Consigliere –

Dott. TOFFOLI Saverio – rel. Consigliere –

Dott. MAMMONE Giovanni – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso 13039/2009 proposto da:

D.V., elettivamente domiciliato in ROMA, PIAZZA

CAVOUR, presso la CORTE DI CASSAZIONE;

– ricorrente –

contro

COMUNE DI PATERNO’;

– intimato –

avverso la decisione n. 52/2002 del CONSIGLIO DI GIUSTIZIA

AMMINISTRATIVA PER LA REGIONE SICILIANA del 2917 7/02/01, depositata

il 28/01/2002;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

12/04/2010 dal Consigliere Relatore Dott. SAVERIO TOFFOLI;

è presente il P.G. in persona del Dott. MAURIZIO VELARDI.

 

Fatto

MOTIVI

La Corte pronuncia in Camera di consiglio ex art. 375 c.p.c., a seguito di relazione ex art. 380 bis c.p.c..

Il sig. D.V. ha fatto pervenire alla Corte di Cassazione una istanza con cui chiede l’annullamento della decisione n. 52/2002 con cui la Corte di giustizia per la Regione siciliana aveva annullato la sentenza del “TAR Catania” n. 4180/1987, lamentando che il ricorso del Comune di Palermo non gli era stato notificato, tanto che egli aveva avuto conoscenza della sentenza di appello nel 2007 perchè comunicatagli dall’Ufficio del personale del Comune di Paterno.

L’istanza (ricorso) in questione è radicalmente inammissibile, poichè in effetti non integra il modello del ricorso per cassazione di cui all’art. 366 c.p.c., non è stata sottoscritta da legale abilitato al patrocinio in cassazione e non risulta previamente notificata. Non deve provvedersi sulla spese non essendovi controparti costituite.

P.Q.M.

La Corte dichiara il ricorso inammissibile. Nulla per le spese.

Così deciso in Roma, il 12 aprile 2010.

Depositato in Cancelleria il 9 giugno 2010

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA