Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 13714 del 05/07/2016


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile sez. VI, 05/07/2016, (ud. 08/04/2016, dep. 05/07/2016), n.13714

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DOGLIOTTI Massimo – Presidente –

Dott. RAGONESI Vittorio – Consigliere –

Dott. SCALDAFERRI Andrea – rel. Consigliere –

Dott. BISOGNI Giacinto – Consigliere –

Dott. ACIERNO Maria – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso per regolamento di competenza 20099-2015 proposto da:

F.L., nella qualità di socio liquidatore della soc.

Information Tecnology Service s.r.l., elettivamente domiciliata in

ROMA PIAZZA CAVOUR presso la CASSAZIONE, rappresentata e difesa

dall’avvocato GIUSEPPE FORGIONE giusta procura a margine del

ricorso;

– ricorrente –

contro

E.A., DITTA VASTOFERRO SRL, PROMEK

ENGINEERING SRL;

– intimati –

sulle conclusioni scritte del P.G. in persona del Dott. De Renzis

Luisa che chiede alla Corte di Cassazione, riunita in camera di

consiglio, di determinare la competenza per territorio del tribunale

di Cassino in funzione di tribunale competente a decidere sulla

dichiarazione di fallimento della Information Tecnology Service

srl;

avverso il decreto del TRIBUNALE di ROMA dell’8/7/2015, depositato il

14/07/2015;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio

dell’08/04/2016 dal Consigliere Relatore Dott. ANDREA SCALDAFERRI.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Il Collegio:

rilevato che F.L., nella qualità di socio liquidatore della Information Technology Service s.r.l. con sede legale in Roma, ha proposto regolamento di competenza nei riguardi del decreto in data 14 luglio 2015 con il quale il Tribunale di Roma ha dichiarato la propria incompetenza per territorio in relazione al procedimento prefallimentare riguardante la società stessa, ritenendo competente il Tribunale di Frosinone, cui ha rimesso gli atti;

che quest’ultima statuizione viene contestata nel regolamento, sull’assunto che competente alla dichiarazione di fallimento non sia il Tribunale di Frosinone bensì quello di Cassino, nel cui circondario rientra il Comune di Ausonia, ove la Information Technology Service aveva ubicato la precedente sede legale;

che l’assunto è condiviso dal Procuratore Generale nelle sue conclusioni scritte;

ritenuto che (ferma restando la retta statuizione di incompetenza in ragione della irrilevanza del trasferimento sede avvenuto entro l’anno dal deposito della istanza di fallimento) l’istanza di regolamento sia fondata, atteso che, ricadendo il Comune di Ausonia –

ove la società ricorrente aveva sede legale prima del trasferimento – nel circondario del Tribunale di Cassino, è a quest’ultimo ufficio che deve essere attribuita la competenza a dichiarare il fallimento della società ricorrente;

che al regolamento delle spese provvederà il tribunale competente per il merito.

PQM

La Corte dichiara che la competenza a decidere sulla istanza di fallimento della Information Technology Service s.r.l. spetta al Tribunale di Cassino cui vanno rimessi gli atti, anche per il regolamento delle spese di questo.

Dà inoltre atto, ai sensi del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, art. 13, comma 1 quater, della non sussistenza dei presupposti per il versamento da parte della ricorrente dell’ulteriore importo a titolo di contributo unificato pari a quello dovuto per il ricorso a norma del cit. art. 13, comma 1 bis.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio, il 8 aprile 2016.

Depositato in Cancelleria il 5 luglio 2016

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA