Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 13686 del 30/05/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 30/05/2017, (ud. 12/04/2017, dep.30/05/2017),  n. 13686

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SCALDAFERRI Andrea – Presidente –

Dott. SAMBITO Maria Giovanna C. – rel. Consigliere –

Dott. VALITUTTI Antonio – Consigliere –

Dott. FERRO Massimo – Consigliere –

Dott. MERCOLINO Guido – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 12682/2016 proposto da:

V.T., elettivamente domiciliata in ROMA, PIAZZA CAVOUR

presso la CORTE DI CASSAZIONE, rappresentata e difesa dagli avvocati

ANNARITA DE VITTO e GENEROSO PAGLIARULO;

– ricorrente –

contro

PREFETTURA DI AVELLINO – UFFICIO TERRITORIALE DEL GOVERNO DI

AVELLINO, in persona del legale rappresentante in carica,

elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DEI PORTOGHESI 12, presso

l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che la rappresenta e difende ope

legis;

– controricorrente –

avverso il decreto del GIUDICE DI PACE di AVELLINO, depositato il

20/04/2016, emesso sul procedimento iscritto al n. 1222/2016 R.G.;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio non

partecipata del 12/04/2017 dal Consigliere Dott. MARIA GIOVANNA C.

SAMBITO.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Il Collegio non ravvisa i presupposti per provvedere da parte della sesta sezione, e rinvia la causa in pubblica udienza.

PQM

 

Rimette la causa alla pubblica udienza della Prima Sezione Civile.

Motivazione semplificata.

Così deciso in Roma, il 12 aprile 2017.

Depositato in Cancelleria il 30 maggio 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA