Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 13660 del 04/06/2010

Cassazione civile sez. I, 04/06/2010, (ud. 10/12/2009, dep. 04/06/2010), n.13660

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. ADAMO Mario – Presidente –

Dott. ZANICHELLI Vittorio – Consigliere –

Dott. SCHIRO’ Stefano – Consigliere –

Dott. FITTIPALDI Onofrio – Consigliere –

Dott. SALVATO Luigi – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso proposto da:

Prefetto di Palermo – domiciliato ex lege in ROMA, via dei

Portoghesi, 12, presso l’Avvocatura Generale dello Stato, dalla quale

è rappresentato e difeso;

– ricorrente –

contro

A.U.A.J.A.F.;

– intimato –

avverso il decreto de Giudice di pace di Palermo del 3.9.2007;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di Consiglio del

10 dicembre 2009 dal Consigliere Dott. Luigi Salvato;

P.M.. S.P.G. Dr. GAMBARDELLA Vincenzo.

 

Fatto

FATTO E DIRITTO

letto il ricorso proposto dal Prefetto di Palermo avverso il provvedimento del Giudice di pace di Palermo del 3.9.2007, che ha accollo l’opposizione proposta da A.U.A.J. A.F. avverso il decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Palermo, in data 8 agosto 2007;

rilevato che il ricorso è stato notificato mediante consegna al portiere e che, tuttavia, risultando nella specie applicabile, ratione temporis, la L. n. 890 del 1982, art. 7, u.c., nel testo aggiunto dal D.L. 31 dicembre 2007, n. 248, art. 36, comma 1 quater, come integrato dalla relativa legge di conversione, l’agente postale avrebbe dovuto dare “notizia al destinatario medesimo dell’avvenuta notificazione dell’atto a mezzo di lettera raccomandata”, con la conseguenza che va disposta la rinnovazione della notificazione, a cura del ricorrente, nel termine indicato in dispositivo.

P.Q.M.

La Corte dispone la rinnovazione della notificazione del ricorso, a cura del ricorrente, entro il termine di giorni sessanta dalla comunicazione della presente ordinanza.

Così deciso in Roma, il 10 dicembre 2009.

Depositato in Cancelleria il 4 giugno 2010

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA