Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 13297 del 18/05/2021

Cassazione civile sez. III, 18/05/2021, (ud. 13/01/2021, dep. 18/05/2021), n.13297

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. TRAVAGLINO Giacomo – Presidente –

Dott. DI FLORIO Antonella – Consigliere –

Dott. RUBINO Lina – Consigliere –

Dott. VINCENTI Enzo – Consigliere –

Dott. PELLECCHIA Antonella – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 36216/2019 proposto da:

F.A., domiciliato ex lege in Roma, presso la cancelleria

della Corte di Cassazione rappresentato e difeso dall’avvocato MARIA

BASSAN;

– ricorrente –

contro

PREFETTURA DI TREVISO, QUESTURA DI TREVISO, PROCURATORE GENERALE

PRESSO CORTE DI CASSAZIONE;

– intimati –

avverso l’ordinanza del GIUDICE DI PACE di TREVISO, depositata il

04/10/2019;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

13/01/2021 dal Consigliere Dott. ANTONELLA PELLECCHIA.

 

Fatto

RILEVATO

che:

1. F.A., cittadino della (OMISSIS), propone ricorso per cassazione nei confronti del Ministero dell’Interno, della Prefettura e della Questura di Treviso, avverso l’ordinanza del Giudice di pace di Treviso n. 261/2019, del 4 ottobre 2019 con la quale il giudice di pace, confermava il decreto di espulsione.

Il Ministero dell’Interno e della Prefettura – Ufficio territoriale del Governo di Treviso non svolgono attività difensiva.

Il ricorso è stato avviato alla trattazione in adunanza camerale non partecipata.

Diritto

CONSIDERATO

che:

2. Il ricorso denuncia, come unico motivo, ai sensi dell’art. 360 c.p.c., comma 1, n. 4, la violazione dell’art. 132 c.p.c., comma 2, n. 4, per motivazione apparente. Lamenta che il giudice di pace di Treviso avrebbe errato perchè con una motivazione scarna è del tutto priva di un’approfondita disamina logico giuridica a rigettato il ricorso del ricorrente. Si duole anche che il provvedimento di rigetto della domanda di protezione internazionale proposta davanti alla commissione territoriale non gli era stato notificato e che pertanto la mancata conoscenza ridondava sulla legittimità del provvedimento di espulsione.

3. La Corte rinvia a nuovo ruolo per l’acquisizione del fascicolo d’ufficio.

PQM

La Corte rinvia a nuovo ruolo per l’acquisizione del fascicolo d’ufficio.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Corte di Cassazione, il 13 gennaio 2021.

Depositato in Cancelleria il 18 maggio 2021

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA