Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 12762 del 19/05/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 19/05/2017, (ud. 12/04/2017, dep.19/05/2017),  n. 12762

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SCALDAFERRI Andrea – Presidente –

Dott. SAMBITO Maria Giovanna Concetta – Consigliere –

Dott. VALITUTTI Antonio – Consigliere –

Dott. FERRO Massimo – rel. Consigliere –

Dott. MERCOLINO Guido – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso proposto da:

P.P., rappr. e dif. dall’avv. Paolo Poli, elett. dom.

presso lo studio di questi in Roma, via degli Artisti n. 29, come da

procura in calce all’atto;

– ricorrente –

contro

FALLIMENTO (OMISSIS) s.p.a. in liq., in persona del cur. fall. p.t.,

rappr. e dif. dall’avv. Elena Ricci Armani, elett. dom. presso il

suo studio in Firenze, via Salvestrina n. 12, come da procura in

calce all’atto;

– controricorrente –

per la cassazione del decreto Trib. Firenze 17.4.2015 n. 5415/2015 in

R.G. n. 6265/2014;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

giorno 12 aprile 2017 dal Consigliere relatore Dott. Massimo Ferro;

viste le memorie dell’avvocato P. Poli per il ricorrente e dell’avv.

E. Ricci Armani per il controricorrente fallimento;

il Collegio autorizza la redazione del provvedimento in forma

semplificata, giusta decreto 14 settembre 2016, n. 136/2016 del

Primo Presidente.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Ritenuto che non sussistono i presupposti per provvedere sul ricorso ai sensi dell’art. 380-bis c.p.c., rimette la causa alla pubblica udienza della Prima Sezione civile.

PQM

 

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio, il 12 aprile 2017.

Depositato in Cancelleria il 19 maggio 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA