Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 12757 del 19/05/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 19/05/2017, (ud. 13/03/2017, dep.19/05/2017),  n. 12757

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DOGLIOTTI Massimo – Presidente –

Dott. BISOGNI Giacinto – Consigliere –

Dott. ACIERNO Maria – Consigliere –

Dott. LAMORGESE Antonio Pietro – rel. Consigliere –

Dott. FALASCHI Milena – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 17402/2016 proposto da:

CONSORZIO ASI TARANTO – P.I. (OMISSIS), in persona del Presidente pro

tempore, elettivamente domiciliato in ROMA, PIAZZA SAN LORENZO IN

LUCINA 26, presso lo studio dell’avvocato ERNESTO STICCHI DAMIANI,

che lo rappresenta e difende;

– ricorrente –

contro

TARANTO LOGISTICA S.P.A. – P.I. (OMISSIS), in persona del Presidente

e legale rappresentante in carica, elettivamente domiciliata in

ROMA, VIA CICERONE 44, presso lo studio dell’avvocato MARIANO

PROTTO, che la rappresenta e difende unitamente e disgiuntamente

all’avvocato DOMENICO PRATO;

– controricorrente –

e contro

AUTORITA’ PORTUALE DI TARANTO – (OMISSIS), in persona del Presidente

pro tempore, AGENZIA DEL DEMANIO, in persona del legale

rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliate in ROMA, VIA

DEI PORTOGHESI 12, presso l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che le

rappresenta e difende ope legis;

– resistenti –

avverso l’ordinanza n. Cron. 1715/2016 della CORTE D’APPELLO DI LECCE

– SEZIONE DISTACCATA DI TARANTO, depositata l’8/06/2016;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio non

partecipata del 13/03/2017 dal Consigliere Dott. ANTONIO PIETRO

LAMORGESE.

Fatto

FATTO E DIRITTO

La Corte, rilevato che nel fascicolo di parte ricorrente risulta depositata integralmente l’ordinanza impugnata e che si deve consentire al PG di esaminarla e concludere nel merito.

PQM

 

rinvia la causa a nuovo ruolo; si comunichi.

Così deciso in Roma, il 13 marzo 2017.

Depositato in Cancelleria il 19 maggio 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA