Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 12756 del 19/05/2017

Cassazione civile, sez. VI, 19/05/2017, (ud. 13/03/2017, dep.19/05/2017),  n. 12756

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DOGLIOTTI Massimo – rel. Presidente –

Dott. BISOGNI Giacinto – Consigliere –

Dott. ACIERNO Maria – Consigliere –

Dott. LAMORGESE Antonio Pietro – Consigliere –

Dott. FALABELLA Massimo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 24369/2015 proposto da:

S.D., N.G., elettivamente domiciliati in ROMA,

VIA CRESCENZIO 25, presso lo studio dell’avvocato MARIA GRAZIA

VIVINETTO, rappresentati e difesi dall’avvocato GIACOMO RANERI;

– ricorrente –

contro

R.S., A.A., elettivamente domiciliati in ROMA,

VIALE GIUSEPPE MAZZINI 145, presso lo studio dell’avvocato ROBERTO

LOMBARDI, rappresentati e difesi dall’avvocato LORENZO GIAMPORCARO;

– controricorrente –

contro

PROCURATORE GENERALE PRESSO LA CORTE DI APPELLO DI PALERMO;

– intimato –

avverso la sentenza n. 32/2015 della CORTE D’APPELLO di PALERMO,

depositata il 09/09/2015;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio non

partecipata del 13/03/2017 dal Consigliere Dott. MASSIMO DOGLIOTTI.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Considerata la complessità delle questioni prospettate, per le quali esistono precedenti apparentemente contrastanti (tra le altre, Cass. n. 22292 del 2013; n. 12962 del 2016), pare opportuna la trattazione della causa all’udienza pubblica della Prima Sezione Civile di questa Corte.

PQM

 

Così deciso in Roma, il 13 marzo 2017.

Depositato in Cancelleria il 19 maggio 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA