Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 12589 del 12/05/2021

Cassazione civile sez. VI, 12/05/2021, (ud. 03/02/2021, dep. 12/05/2021), n.12589

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 3

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. GRAZIOSI Chiara – Presidente –

Dott. SCRIMA Antonietta – Consigliere –

Dott. VALLE Cristiano – Consigliere –

Dott. DELL’UTRI Marco – rel. Consigliere –

Dott. PELLECCHIA Antonella – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 28137-2019 proposto da:

B.M.L., Z.A. e ZA.AN., in

proprio e quali eredi di Z.M., elettivamente domiciliati in

ROMA, PIAZZA CAVOUR presso la CANCELLERIA della CORTE di CASSAZIONE,

rappresentati e difesi dall’avvocato DI SILVIO ANGELO;

– ricorrenti –

contro

UNIPOLSAI ASSICURAZIONI S.P.A., elettivamente domiciliata in ROMA,

presso lo studio dell’avvocato BALDI FRANCESCO, che la rappresenta e

difende;

– controricorrente –

nonchè

M.S.;

– intimato –

avverso la sentenza numero 395/2019 della CORTE D’APPELLO DI FIRENZE,

depositata il 22/02/2019;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 03/02/2021 dal Consigliere Relatore Dott. DELL’UTRI

MARCO.

 

Fatto

RILEVATO

Che:

con sentenza resa in data 22/2/2019, la Corte d’Appello di Firenze ha confermato la decisione con la quale il giudice di primo grado ha rigettato la domanda proposta da B.M.L., Z.A. e Za.An., in proprio e quali eredi Z.M., per la condanna della UnipolSai Assicurazioni s.p.a. e di M.S. al risarcimento dei danni subiti a seguito del sinistro stradale dedotto in giudizio;

a fondamento della decisione assunta, il giudice d’appello ha rilevato la correttezza della decisione del giudice di primo grado, essendo rimasta comprovata l’esclusività della colpa di Z.M. nella provocazione del sinistro stradale da cui ebbe a derivare il relativo decesso;

avverso la sentenza d’appello, B.M.L., Z.A. e Z.A., in proprio e quali eredi Z.M., propongono ricorso per cassazione sulla base di due motivi d’impugnazione;

la UnipolSai Assicurazioni s.p.a. resiste con controricorso;

M.S. non ha svolto difese in questa sede;

a seguito della fissazione della camera di consiglio, sulla proposta di definizione del relatore emessa ai sensi dell’art. 380-bis c.p.c., la UnipolSai Assicurazioni s.p.a. ha presentato memoria;

considerato, preliminarmente, che appare opportuno disporre il rinvio della causa a nuovo ruolo, affinchè ne sia fissata la discussione in pubblica udienza.

P.Q.M.

Rinvia la causa a nuovo ruolo per la fissazione della relativa discussione in pubblica udienza.

Così deciso in Roma, nella camera di consiglio della Sesta Sezione Civile – 3, della Corte Suprema di Cassazione, il 3 febbraio 2021.

Depositato in Cancelleria il 12 maggio 2021

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA