Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 12245 del 10/05/2021

Cassazione civile sez. II, 10/05/2021, (ud. 23/03/2021, dep. 10/05/2021), n.12245

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. MANNA Felice – Presidente –

Dott. PICARONI Elisa – Consigliere –

Dott. GRASSO Giuseppe – Consigliere –

Dott. TEDESCO Giuseppe – rel. Consigliere –

Dott. BESSO MARCHEIS Chiara – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 6868/2016 proposto da:

S.C.S., rappresentato e difeso da sè stesso,

S.C.N., rappresentati e difeso dall’avv. STEFANO

SERGIO CASTELVETERE, elettivamente domiciliati in ROMA, VIA PAOLO

EMILIO 7, presso lo studio dell’avv. STEFANO SERGIO CASTELVETERE;

– ricorrenti –

contro

G.G., elettivamente domiciliato in ROMA, VIALE DELLE

MILIZIE 114, presso lo studio dell’avvocato LUIGI PARENTI, che lo

rappresenta e difende;

– controricorrente – ricorrente incidentale –

S.A., + ALTRI OMESSI;

;

avverso la sentenza n. 982/2015 della CORTE D’APPELLO di CATANZARO,

depositata il 17/07/2015;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

23/03/2021 dal Consigliere Dott. GIUSEPPE TEDESCO.

 

Fatto

FATTO E DIRITTO

Ritenuto che il giudizio di appello, definito con la sentenza impugnata, si è svolto nella dichiarata contumacia di L.R.M., + ALTRI OMESSI;

che il ricorso principale è stato notificato a B.M., + ALTRI OMESSI, contumaci nel giudizio d’appello, presso il procuratore costituito nel giudizio di primo grado avv. Sergio Scalfari;

che la notifica del ricorso per cassazione effettuata nel domicilio eletto per il primo grado alla parte che sia rimasta contumace in appello è nulla, e non inesistente, in quanto l’atto, pur se viziato, poichè eseguito al di fuori delle previsioni dell’art. 330 c.p.c., commi 1 e 3, può essere riconosciuto come appartenente alla categoria delle notificazioni, anche se non idoneo a produrre in modo definitivo gli effetti propri del tipo di atto; conseguentemente, deve essere disposta la rinnovazione della notificazione ai sensi dell’art. 291 c.p.c. (Cass., S.U., n. 10817/2008; n. 11485/2018);

che manca inoltre la prova del perfezionamento della notificazione del ricorso nei confronti di L.M.L. e La.Ma.Le..

PQM

rinvia la causa a nuovo molo ordinando la rinnovazione della notificazione del ricorso principale nei confronti di B.M., + ALTRI OMESSI, da eseguirsi entro il termine di giorni sessanta dalla comunicazione della presente ordinanza; nello stesso termine dovrà essere eventualmente rinnovata la notificazione del ricorso principale nei confronti di L.M.L. e La.Ma.Le..

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Sezione Seconda Civile della Corte Suprema di Cassazione, il 23 marzo 2021.

Depositato in Cancelleria il 10 maggio 2021

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA