Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 12224 del 14/06/2016


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile sez. II, 14/06/2016, (ud. 16/02/2016, dep. 14/06/2016), n.12224

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. BIANCHINI Bruno – Presidente –

Dott. D’ASCOLA Pasquale – Consigliere –

Dott. ORILIA Lorenzo – Consigliere –

Dott. ABETE Luigi – rel. Consigliere –

Dott. SCALISI Antonino – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 19869 – 2011 R.G. proposto da:

IMMOBILIARE S. s.a.s., – c.f. (OMISSIS) – in persona del

legale rappresentante pro tempore, rappresentata e difesa giusta

procura speciale a margine del ricorso dall’avvocato professor

Gianpiero Samorì ed elettivamente domiciliata in Roma, alla via

Valadier, n. 44, presso lo studio dell’avvocato Tiziano Mariani;

– ricorrente –

contro

PETRALANA s.r.l.,- p.i.v.a. (OMISSIS) – in persona del legale

rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in Roma, al

viale Angelico, n. 38, presso lo studio dell’avvocato Elena

Allocca che congiuntamente e disgiuntamente all’avvocato Alessandro

Lentini la rappresenta e difende giusta procura speciale a margine

del controricorso;

– controricorrente –

e

G.M.;

– intimata –

Avverso la sentenza n. 150/2011 della corte d’appello di Cagliari –

sezione distaccata di Sassari;

Udita la relazione della causa svolta all’udienza pubblica del 16

febbraio 2016 dal consigliere dott. Luigi Abete;

Udito l’avvocato Fabio Greco, per delega dell’avvocato professor

Gianpiero Samorì, per la ricorrente;

Udito l’avvocato Stelvio Del Frate, per delega dell’avvocato Elena

Allocca, per la controricorrente;

Udito il Pubblico Ministero, in persona del sostituto procuratore

generale dott. DEL CORE Sergio, che ha concluso per la declaratoria

di improcedibilità del ricorso.

Fatto

FATTO E DIRITTO

ritenuto che, ai fini della decisione delle quaestiones che il ricorso involge, riveste valenza la pronuncia che le Sezioni Unite di questa Corte sono state sollecitate ad assumere con ordinanza interlocutoria n. 1081 – 2016 della prima sezione civile;

ritenuto quindi che si impone la necessità di rinvio a nuovo molo “in attesa” del dictum delle Sezioni Unite.

PQM

rinvia a nuovo ruolo;

si comunichi alle parti la data della nuova udienza.

Così deciso in Roma, il 16 febbraio 2016.

Depositato in Cancelleria il 14 giugno 2016

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA