Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 1122 del 18/01/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 5 Num. 1122 Anno 2018
Presidente: BRUSCHETTA ERNESTINO LUIGI
Relatore: TEDESCO GIUSEPPE

ORDINANZA
sul ricorso iscritto al n. 5241/201/ R.G. proposto da
Agenzia delle Entrate, in persona del direttore

pro tempore,

dornicilinta in Roma, viA. dei Portoghesi 12, presso l’Avvoctura
Generale dello Stato, che la rappresenta e difende;
– ricorrente contro
Be.Ma Costruzioni s.r.I., rappresentata e difesa dall’avv. Roberto
Afeltra, con domicilio eletto in Roma, viale Bruno Buozzi 36, presso lo
studio del difensore;
-controricorrenteavverso la sentenza della Commissione tributaria regionale del
Lazio n. 352/29/11, depositata il 30 dicembre 2011.
Udita la relazione svolta nella camera di consiglio del 25
settembre 2017 dal Consigliere Giuseppe Tedesco.
Rilevato che:
-in una fattispecie in cui il Fisco aveva proceduto a operare la
ricostruzione induttiva del reddito contestando il comportamento
antieconomico dell’imprenditore, la Ctr ha riformato la sentenza di

Data pubblicazione: 18/01/2018

primo grado, che aveva rigettato il ricorso proposto dal contribuente
contro l’avviso di accertamento e la cartella emessa in pendenza del
ricorso;
– la Ctr tanto ha fatto sulla base dell’assunto che non è consentito
al Fisco ricorrere alla ricostruzione induttiva del reddito se non

cui sia incorso l’imprenditore;
-contro la sentenza l’Agenzia delle entrate ha proposto ricorso per
cassazione sulla base di un unico motivo.
Considerato che:
-con unico motivo di ricorso si deduce, in relazione all’art. 360,
comma primo, n. 3, c.p.c., violazione e falsa applicazione dell’art. 39,
comma 1, lett. d) del d.P.R. n. 600 del 1973, in base al quale, pure in
presenza di contabilità formalmente regolare, «l’esistenza di attività
non dichiarate […] è desumibile sulla base di presunzioni semplici,
purché queste siano gravi, precise, e concordanti»;
– il motivo è palesemente fondato;
– risulta dall’avviso di accertamento trascritto che il Fisco aveva
rilevato una incongruenza fra costi e in conseguenza di tale
incongruenza aveva operato la ricostruzione presuntiva del reddito
sulla base di un certo metodo (redditività media del settore di
appartenenza della società);
– in ciò non c’è nulla di anomalo essendo principio acquisito che i
controlli basati su stime di determinazioni presuntiva sono consentite
pure in scritture regolarmente tenute e, tuttavia, contestabili in forza
di valutazioni condotte sulla base di presunzioni gravi, precise e
concordanti che facciano seriamente dubitare della completezza e
fedeltà della contabilità esaminata (Cass. n. 20060/2014; conf. n.
14941/2013; n. 26036/2015);

2

in presenza di irregolarità formali o di omissione e false indicazioni in

-è evidente pertanto l’errore di diritto in cui è incorsa la Ctr, per
avere subordinato il ricorso al metodo induttivo al riscontro di
irregolarità formali o di omissioni o false indicazioni;
-si impone pertanto la cassazione della sentenza d’appello e in
rinvio della causa alla Commissione regionale competente che, in

applicazione del principio innanzi richiamato e regolerà anche le spese
del presente giudizio di legittimità;
P.Q.M.
accoglie il ricorso; cassa la sentenza; rinvia la causa, anche per le
spese, alla Commissione tributaria regionale delle Marche in diversa
composizione.
Roma 25 settembre 2017.
Il presidente

I

Die•ttore R

t i

• i VO

diversa composizione, procederà riesame della vicenda, facendo

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA