Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 1092 del 22/01/2010

Cassazione civile sez. I, 22/01/2010, (ud. 15/10/2009, dep. 22/01/2010), n.1092

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. VITTORIA Paolo – Presidente –

Dott. SALVAGO Salvatore – Consigliere –

Dott. CECCHERINI Aldo – rel. Consigliere –

Dott. DOGLIOTTI Massimo – Consigliere –

Dott. CULTRERA Maria Rosaria – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso 31673-2006 proposto da:

B.B., C.B., G.L., L.

E., L.M., L.P., C.S.,

A.R., nella qualità di soci dell’Associazione ANNI VERDI

Onlus (c.f. (OMISSIS)), nonchè GI.ST., nella qualità

di socio e presidente del c.d.a. della stessa Associazione,

elettivamente domiciliati in ROMA, VIA CESARE GIORGIO RAITA 10,

presso l’avvocato BERARDI TOMMASO, che li rappresenta e difende,

giusta procura in calce al ricorso;

– ricorrenti –

contro

M.P. (c.f. (OMISSIS)), nella qualità di

liquidatore dell’Associazione ANNI VERDI Onlus, elettivamente

domiciliato in ROMA, VIA G. G. BELLI 27, presso il proprio studio,

rappresentato e difeso da se medesimo;

– controricorrente –

avverso il decreto del TRIBUNALE di ROMA;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del

15/10/2009 dal Consigliere Dott. ALDO CECCHERINI;

lette le conclusioni scritte dal Cons. Delegato CECCHERINI: sembrano

ricorrere i presupposti per la trattazione del ricorso in camera di

consiglio, ex art. 375 c.p.c. e art. 391 bis c.p.c., comma 3.

Fatto

PREMESSO IN FATTO

che:

– con decreto 7 agosto 2006, il Presidente del Tribunale di Roma, nominò il dott. Ma.An. liquidatore dell’Associazione Anni verdi, ente morale, in sostituzione di quello designato dall’assemblea;

– nella successiva assemblea straordinaria 21 agosto 2006 l’associazione revocò la deliberazione di liquidazione e la ricostituzione delle cariche sociali;

– con successivo decreto 13 settembre 2006 il presidente del tribunale respinse la richiesta di revoca del suo precedente decreto, formulata da alcuni soci e dall’avv. Gi.;

– contro il predetto decreto ricorrono a norma dell’art. 111 Cost.

alcuni soci dell’associazione Anni Verdi;

– resiste con controricorso il dott. Ma., quale liquidatore dell’associazione anni Verdi.

Diritto

CONSIDERATO IN DIRITTO

che il ricorso è stato proposto a norma dell’art. 111 Cost., contro un provvedimento emesso dopo l’entrata in vigore del D.Lgs. 2 febbraio 2006, n. 40 che ha introdotto il nuovo art. 366 bis c.p.c.;

– in violazione del citato art. 366 bis, i motivi di ricorso, con i quali si censura l’impugnato decreto per violazione degli artt. 11 e 12 disp. att. c.c. non si concludono con la formulazione di un quesito di diritto sul quale la corte debba pronunciarsi, e ciò comporta l’inammissibilità del ricorso; allo stesso modo, il preteso vizio di motivazione non contiene la chiara indicazione del fatto controverso in relazione al quale la motivazione sarebbe viziata, e perciò neppure l’illustrazione del suo carattere decisivo;

– l’inammissibilità del ricorso comporta la condanna dei ricorrenti al pagamento delle spese del giudizio, liquidate come in dispositivo, in favore della associazione in liquidazione.

P.Q.M.

dichiara il ricorso inammissibile, e condanna i ricorrenti al pagamento, in favore dell’associazione in liquidazione, delle spese del giudizio di legittimità, liquidate in complessivi Euro 1.700,00, di cui Euro 1.500,00 per onorari, oltre alle spese generali e agli accessori come per legge.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio, il 15 ottobre 2009.

Depositato in Cancelleria il 22 gennaio 2010

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA