Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 10722 del 04/05/2010

Cassazione civile sez. lav., 04/05/2010, (ud. 07/04/2010, dep. 04/05/2010), n.10722

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE LAVORO

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SCIARELLI Guglielmo – Presidente –

Dott. MONACI Stefano – Consigliere –

Dott. DI NUBILA Vincenzo – Consigliere –

Dott. BANDINI Gianfranco – Consigliere –

Dott. CURZIO Pietro – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

sentenza

sul ricorso 26800-2006 proposto da:

FINMECCANICA S.P.A., in persona del legale rappresentante pro

tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, L. G. FARAVELLI 22,

presso lo studio dell’avvocato MORRICO ENZO, che la rappresenta e

difende, giusta delega a margine del ricorso;

– ricorrente –

contro

MANITAL SOCIETA’ CONSORTILE PER I SERVIZI INTEGRATI A.R.L., in

persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente

domiciliata in ROMA, LUNGOTEVERE MICHELANGELO 9, presso lo studio

dell’avvocato MITTIGA ZANDRI PATRIZIA, che la rappresenta e difende

unitamente all’avvocato BOSIO CESARE, giusta delega a margine del

controricorso;

– controricorrente –

e contro

L.C., F.R., P.A., L.R.

F., A.G., S.R.;

– intimati –

avverso la sentenza n. 5374/2005 della CORTE D’APPELLO di NAPOLI,

depositata il 28/09/2005 R.G.N. 247/03;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

07/04/2010 dal Consigliere Dott. PIETRO CURZIO;

udito l’Avvocato CERMIGNANI CARLO per delega MITTIGA ZANDRI PATRIZIA;

udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

FINOCCHI GHERSI Renato che ha concluso per: estinzione per il

ricorrente, inammissibilità per gli altri, per cessazione della

materia del contendere.

 

Fatto

FATTO E DIRITTO

FINMECCANICA spa chiedeva l’annullamento della sentenza della Corte d’Appello di Napoli, pubblicata il 28 settembre 2005, che aveva confermato la decisione di primo grado sui ricorsi proposti dai lavoratori S.R., A.G., L.R. F., L.C., F.R. e P.A., nel giudizio proposto anche nei confronti di MANITAL Consorzio per i servizi integrati, che ha depositato controricorso chiedendo l’accoglimento del ricorso di FINMECCANICA. I lavoratori intimati non hanno svolto attività difensiva.

Con memoria del 22 marzo 2010, FINMECCANICA comunicava di aver raggiunto una serie di accordi transattivi con i lavoratori intimati in forza dei quali chiedeva l’estinzione del giudizio, allegando atto di rinuncia al ricorso nei confronti di S.R. e i verbali di conciliazione relativi agli altri cinque intimati. In base a tali atti il giudizio deve essere dichiarato estinto per rinunzia con riferimento alla posizione dello S. e il ricorso deve essere dichiarato inammissibile, per cessazione della materia del contendere e conseguente venir meno dell’interesse ad agire, con riferimento alle altre posizioni.

Le spese delle parti costituite devono essere compensate. I lavoratori intimati non hanno peraltro svolto attività difensiva.

PQM

La Corte dichiara estinto, per rinunzia al ricorso, il giudizio nei confronti di S.R. e dichiara inammissibile il ricorso nei confronti degli altri intimati. Spese compensate.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio, il 7 aprile 2010.

Depositato in Cancelleria il 4 maggio 2010

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA