Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 10523 del 21/04/2021

Cassazione civile sez. VI, 21/04/2021, (ud. 24/03/2021, dep. 21/04/2021), n.10523

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. CONTI Roberto Giovanni – rel. Presidente –

Dott. CAPRIOLI Maura – Consigliere –

Dott. LO SARDO Giuseppe – Consigliere –

Dott. DELLI PRISCOLI Lorenzo – Consigliere –

Dott. CAPOZZI Raffaele – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 28834-2019 proposto da:

AGENZIA DELLE ENTRATE, (C.F. (OMISSIS)) in persona del Direttore pro

tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DEI PORTOGHESI 12,

presso l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che la rappresenta e

difende ope legis;

– ricorrente –

contro

ENEL GREEN POWER SPA, in persona del procuratore pro tempore,

elettivamente domiciliata in ROMA, VIA CRESCENZIO 14, presso lo

studio DI TANNO E ASSOCIATI, rappresentata e difesa dagli avvocati

ENRICO PAULETTI, ROSAMARIA NICASTRO;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 315/1/2019 della COMMISSIONE TRIBUTARIA

REGIONALE del MOLISE, depositata il 23/04/2019;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 24/03/2021 dal Presidente Relatore Dott. CONTI

ROBERTO GIOVANNI.

 

Fatto

FATTI E RAGIONI DELLA DECISIONE

La Enel Green Power S.p.a., intestataria catastale e proprietaria di un’area sita in territorio di Macchiagodena (IS), individuato in catasto al foglio (OMISSIS), particella (OMISSIS), categoria D/1, proponeva in data 21.04.2016, tramite procedura Docfa, una nuova rendita di Euro 372,00 ottenuta tenendo conto della valore del terreno, del basamento in cemento armato e di una cabina elettrica e non computando la struttura di aerogeneratore (traliccio/torre, navicella e rotore), in quanto ritenuto irrilevante fiscalmente per effetto dell’entrata in vigore della L. n. 208 del 2015, art. 1, comma 21.

L’Agenzia delle Entrate procedeva alla rettifica della rendita proposta, ritenendo congrua la categoria catastale proposta ed accertava la diversa e maggiore rendita di Euro 1.620,00 che comprendeva il valore del suolo, del basamento, della cabina e della sola torre che compone l’aereogeneratore.

La Enel Green Power S.p.a. impugnava l’avviso di rettifica della rendita catastale e l’adita CTP di Isernia accoglieva il ricorso sul presupposto che il palo di sostegno degli aerogeneratori non rientrava nel concetto di “costruzione” e che lo stesso, svolgendo soltanto una funzione tecnica strettamente necessaria alla funzionalità dell’impianto, non rilevava ai fini della determinazione della rendita catastale.

La sentenza della CTP veniva impugnata dall’Agenzia delle entrate davanti alla CTR Molise che, con la sentenza indicata in epigrafe, respingeva il ricorso. Il giudice di appello rilevava che la torre di sostegno era funzionale alla produzione di energia elettrica e, quindi, costituiva elemento da considerare quale componente dell’impianto e non come costruzione passibile di rendita catastale.

Avverso tale decisione ha proposto ricorso per cassazione L’Agenzia delle Entrate, affidato ad un unico motivo.

La Enel Green Power S.p.a. si è costituita proponendo ricorso incidentale, affidato ad un unico motivo. La ricorrente ha depositato memoria.

Con l’unico motivo proposto l’Agenzia delle entrate deduce la violazione della L. n. 208 del 2015, art. 1, comma 21, in relazione all’art. 360 c.p.c., comma 1, n. 3. La CTR, in violazione della predetta disposizione, entrata in vigore il 1 gennaio 2016, avrebbe ritenuto che la torre di impianto eolico, pur stabilmente infissa al suolo, in quanto macchinario funzionale al processo produttivo di energia elettrica, non poteva concorrere alla determinazione della rendita catastale. La causa va rinviata a nuovo ruolo per consentire l’acquisizione del fascicolo di merito.

P.Q.M.

Rinvia la causa a nuovo ruolo e manda alla Cancelleria di compiere le attività di cui alla parte motiva.

Così deciso in Roma, il 24 marzo 2021.

Depositato in Cancelleria il 21 aprile 2021

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA