Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 10360 del 26/04/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 26/04/2017, (ud. 22/03/2017, dep.26/04/2017),n. 10360

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 2

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. D’ASCOLA Pasquale – Presidente –

Dott. ORILIA Lorenzo – rel. Consigliere –

Dott. CORRENTI Vincenzo – Consigliere –

Dott. GIUSTI Alberto – Consigliere –

Dott. ABETE Luigi – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 3904/2016 proposto da:

M.S.R., S.A., elettivamente domiciliati in ROMA,

VIALE GIULIO CESARE 118, presso lo studio dell’avvocato GIANFRANCO

POLINARI, che li rappresenta e difende;

– ricorrenti –

contro

Avv. L.G., rappresentato e difeso da se stesso ed

elettivamente domiciliato presso il proprio studio in ROMA, VIA

MANLIO DI VEROLI 2;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 24008/2015 del TRIBUNALE di ROMA, depositata

il 30/11/2015;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio non

partecipata del 22/03/2017 dal Consigliere Dott. LORENZO ORILIA.

Fatto

FATTO E DIRITTO

rilevato che il consigliere designato ha depositato una proposta di definizione in Camera di consiglio;

che non appaiono ricorrere le condizioni di cui all’art. 375 c.p.c., per la trattazione in Camera di consiglio.

PQM

rimette il ricorso alla udienza pubblica davanti alla Seconda Sezione Civile.

Così deciso in Roma, il 22 marzo 2017.

Depositato in Cancelleria il 26 aprile 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA